Banner Top
Banner Top

I primi movimenti di mercato della Vastese Calcio

calcioArchiviata la possibilità di rilevare il titolo sportivo di una squadra (Bojano) per disputare la Serie D, sia perché antieconomico, a conti fatti, sia perché non lo permetterebbero le N.O.I.F., le Norme Organizzative Interne della Federazione, la Vastese Calcio 1902, dopo aver confermato Nicola Di Santo alla guida tecnica della squadra, alla luce del buon lavoro svolto l’anno scorso e conclusosi con la vittoria del girone B di Promozione, sta lavorando per rinforzarsi con l’ingresso di altri soci ed è in contatto con i giocatori che hanno portato la Vastese in Eccellenza: l’intenzione è non stravolgere l’ossatura già nota al pubblico vastese e al tecnico di San Salvo che ha chiesto, semmai, di sondare il mercato per rinforzare il gruppo chiamato ad affrontare le avversarie a testa alta. Molto si dovrà fare sul versante degli under e, non a caso, proprio per volere dell’allenatore biancorosso, domani all’Aragona è previsto uno stage per visionare ragazzi nati dal ’94 al ’96, così da arrivare ai nastri di partenza senza grossi problemi e senza svenarsi. Intanto, come chiesto da Di Santo, tra i pali è stato confermato il lancianese Cialdini, classe ’93, cui si aggiungono il centrocampista Mattia Di Santo (’94) e il jolly Mattia La Guardia del ’95. L’allenatore della Vastese potrebbe contare anche sul difensore sansalvese Vitale Piermattei, vent’anni, che ben conosce perché già alle sue dipendenze qualche anno fa a San Salvo. La società vorrebbe continuare a lavorare pure con il 18enne Giuseppe Pantalone, tornato al San Salvo per fine prestito. Sul fronte dei veterani, invece, non ci dovrebbero essere problemi per la conferma in avanti del vastese Giuseppe Soria, ma anche di Fabio Di Vito e del centravanti Aquino. L’intenzione è di affiancare, ai tre, una quarta punta e i nomi che circolano sono quelli di Davide Antignani e del sansalvese Vito Marinelli che non ha bisogno di presentazioni: 22 anni, dopo un’esperienza nelle giovanili del Pescara ha giocato nel San Salvo nelle ultime due stagioni, mettendo a segno 25 reti nonostante i ben noti problemi fisici. Lo vogliono anche in Serie D ma Marinelli ha un ottimo feeling proprio con mister Di Santo che riuscirebbe a spuntarla. Antignani, bomber dal gol facile, invece, sembra essere più che una garanzia: reduce dall’esperienza con il Guardiagrele, ha disputato dieci campionati nelle ultime tredici stagioni, vestendo anche le maglie di Francavilla, Miglianico, Montesilvano, Casalincontrada, Chieti e Cologna Paese. Per il reparto arretrato le attenzioni sono rivolte ai centrali Silverio Benedetto e Davide Vallefuoco.
Da qualche giorno, intanto, anche il Vasto Marina ha un nuovo allenatore: si tratta di Luigi Baiocco che ha vinto la concorrenza dell’ex Roberto Antonaci e di Roberto Cesario. Nessuna novità, invece, in casa San Salvo, dove ci sono problemi societari da risolvere prima, a cominciare dalla presidenza, mentre la Virtus Cupello attende una risposta da Michele Buda che ha espresso il desiderio di non guidare quest’anno la prima squadra che ha portato in Eccellenza, bensì allenare qualche squadra giovanile.

Michele Del Piano

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts