Banner Top
Banner Top

Scongiurata l’adozione della tassa di soggiorno, ma solo per quest’anno

comune di vastoAnche per quest’anno salta la paventata adozione della tassa di soggiorno, questione che ormai si ripropone con cadenza regolare sul tavolo politico cittadino e puntualmente viene respinta. Naturalmente erano state le opposizioni, per prime, a lanciare l’allarme su un provvedimento considerato nocivo per il turismo vastese, ma anche all’interno della maggioranza si erano levate forti voci contrarie, tant’è che durante l’ultimo vertice tra i partiti di governo comunale, le forze politiche della stessa maggioranza “hanno unitamente convenuto di non applicare l’imposta di soggiorno per la corrente stagione estiva”.
La decisione è finalmente giunta, tenendo conto “che l’eventuale immediata introduzione dell’imposta, a stagione ormai avviata, avrebbe potuto creare problemi nella gestione della stessa”.
Una decisione, dunque, non sul “merito”, in quanto nella stessa riunione di maggioranza si è stabilito che “il regolamento attuativo dovrà essere definitivamente approvato dal Consiglio comunale entro la prima data utile del mese di settembre. L’imposta di soggiorno sarà, dunque, applicata a decorrere dal 1 gennaio 2014”.
Tutto rimandato, quindi, ammesso – e non concesso – che al termine della stagione estiva la maggioranza riesca a trovare una linea comune sull’argomento.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts