Banner Top
Banner Top

“T’aspetto a Vasto”, l’amore per la Città tra passato e presente

Dalla collaborazione tra il cantautore Stefano De Libertis, il giornalista Giuseppe Ritucci, il regista Simone D’Angelo e il fotografo Costanzo D’Angelo, è nato “T’aspetto a Vasto”, un gustoso docuclip sulle note di una storica canzone popolare vastese scritta da Carlo Da Vinci e portata alla ribalta da Gloria Christian, che la incise nel 1961, al Festival della Canzone Abruzzese e Molisana.
“La passione verso l’arte e l’amore verso la città del Vasto hanno unito varie figure professionali intorno a questo brano. La canzone è stata riarrangiata e incisa dal cantautore Stefano De Libertis, che attraverso la sua sensibilità le ha regalato un volto più moderno. Fondamentale è stato il lavoro di ricerca del giornalista Giuseppe Ritucci e quello di Simone d’Angelo, regista del docuclip, che ha immaginato sulle note della canzone un’ideale percorso tra alcuni degli scorci più suggestivi della città. La luce, curata nel più piccolo dettaglio da Costanzo D’Angelo, crea quell’atmosfera che rende Vasto un luogo unico da visitare. Il volto femminile di T’aspetto a Vasto è quello della giovane Rachele Argentino. Ma la vera protagonista è la città del Vasto. Come un canto di sirena, le immagini seducono chi non conosce i luoghi e inorgogliscono i residenti di questa splendida cittadina. Sarà questa la colonna sonora dell’estate vastese?”

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts