Banner Top
Banner Top

Sider Vasto, 55 posti a rischio

sidervastoLa mano della crisi non ha risparmiato neanche l’area di Punta Penna, dove i capannoni sembrano ormai gli spettri di se stessi. L’ultimo grido di allarme si è levato dalla Sider Vasto, l’azienda nata nel lontano 1975 che ne suoi 5 capannoni impiantati su un’area di 10mila mq  si occupa della produzione di tubi in acciaio profilati e di tubi strutturali. Purtroppo sono dense le nubi sul futuro aziendale mentre si approssima il termine ultimo per la Cassa Integrazione Straordinaria. È per questo che domani 5 giugno, dalle ore 9.00, lavoratori e rappresentanti delle sigle sindacali metalmeccaniche Fim-Fiom-Uilm unitamente alla Rsu creeranno un presidio davanti i cancelli dello stabilimento “per chiedere chiarezza dalla proprietà sul futuro produttivo ed occupazionale della fabbrica a meno di un mese dalla fine della cassa integrazione straordinaria“. Lo annuncia Mario Codagnone, segretario provinciale della Fiom Cgil. “Sono a rischio 55 posti di lavoro. Bisogna lottare tutti a difesa del lavoro e del futuro dell’apparato industriale della nostra provincia“.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts