Banner Top
Banner Top

I medici teatini del 118 si ribellano alla gestione ASL

118Domani sarà una giornata di agitazione per medici di emergenza sanitaria territoriale del 118 in convenzione iscritti della provincia di Chieti. Ad annunciarlo il Sindacato Nazionale Autonomo Medici Italiani, che in una missiva diretta al commissario straordinario alla Sanità, nonché presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, al sub commissario Giuseppe Zuccatelli e al direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Francesco Zavattaro contesta il “persistente comportamento antisindacale” dell’azienda sanitaria locale, rea del perdurare di “una discriminazione cronica clamorosa, di fatto vessatoria, verso i medici E.S.T. 118 in  convenzione della Provincia di Chieti rispetto ai colleghi delle altre Provincie della  Regione Abruzzo e delle altre Regioni, consistente, tra l’altro, nella riduzione dell’indennità del 59,95% (forse, la più bassa d’Italia) e altre riduzioni economiche che riducono la retribuzione mensile di addirittura il 25-30% circa”. Questo  nonostante “le sentenze giudiziarie avverse all’Asl”.

Al centro del contendere, in particolare i ribassi sugli stipendi, causati in primis dal blocco del rinnovo contrattuale nazionale, e il criterio di distribuzione dei sanitari sul territorio: “in ogni postazione ci sono ben cinque medici, i quali essendo in eccesso, non riescono neppure a coprire il monte ore mensile dovuto, per cui sono costretti dall’amministrazione Asl a fare i turni dovuti fuori sede (in postazioni distanti anche 80 km), con conseguente notevole disagio, aggravio di spese e rischi di viaggio, oppure a “bruciare” forzatamente le ferie imposte d’ufficio per coprire le ore di servizio dovute”. La soluzione suggerita sarebbe quella di diminuire i componenti di ogni postazione a 4 e magari creare una squadra di una o due unità itinerante.

Nel ribadire la necessità di mettere mano alle problematiche sollevate, lo Snami pone sulla bilancia il peso della professionalità dei medici del 118 costretti a un continuo aggiornamento oltretutto oneroso, “estrema disponibilità a lavorare in qualsiasi ambiente; in qualsiasi condizione meteorologica; H 24”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts