Banner Top
Banner Top

L’agnello abruzzese si fregia del marchio IGP

Agnello_IGPÈ attesa a breve la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea la nuova denominazione che accompagnerà la qualità degli agnelli prodotti e macellati in Abruzzo, ovvero quel marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta) “Agnello del Centro Italia” che affiancherà quelli già noti di “Agnello di Sardegna” e “Abbacchio Romano”.

Si tratta di un riconoscimento importante anche per l’estensione territoriale che interessa e comprende, oltre all’Abruzzo, anche Lazio, Marche, Toscana, Umbria e parte dell’Emilia Romagna, tutte ricomprese nel disciplinare approntato ad hoc.

Secondo fonti Confagricoltura sono già ben 130 gli allevamenti che hanno aderito all’IGP con una produzione di circa 90mila capi.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts