Banner Top
Banner Top

D’Alessandro: nuova Giunta, un maquillage sterile e inconcludente

consiglio comunale-nta-tares-d'alessandroAttenti al diluvio! Quale diluvio? Il diluvio è la sconfitta che preparano, di solito, anche inconsapevolmente, i sindaci al secondo mandato. Non la loro sconfitta, poiché non sono ricandidabili, ma quella delle maggioranze che li hanno sostenuti. Dopo due vittorie, serve a dimostrare che senza di loro, alla guida della coalizione, non si può che perdere. Anche da Vasto giunge lo stesso segnale premonitore, soprattutto dopo la mancata soluzione all’ennesima crisi che ha ulteriormente indebolito l’Amministrazione Lapenna agli occhi dei cittadini vastesi. La maggioranza ha deciso di andare fino in fondo (fino al 2016 se tutto andrà bene) con i propri numeri. Non ha voluto ampliare (né potrà più farlo) la base del consenso con consiglieri responsabili che non hanno mai chiesto poltrone, ma decisioni ferme e rapide su progetti chiari da realizzare, per il bene della città, nei tre anni che mancano. Invece, la chiusura all’interno del proprio, striminzito recinto, ha finito per produrre la semplice sostituzione di Spadaccini con Masciulli e il rimescolamento delle deleghe agli stessi assessori nominati nel 2011. La montagna ha partorito un topolino piccino piccino. Implicitamente, Lapenna ha ammesso di aver sbagliato l’assegnazione in quell’occasione, se è vero che oggi cambia le deleghe ma non i soggetti interessati. Un maquillage sterile e inconcludente proprio mentre la città avrebbe avuto bisogno di un radicale cambio di marcia. Purtroppo, alcuni partiti hanno dimostrato ancora una volta di non saper cogliere ciò che serve, ciò che è utile a Vasto. Noi non chiediamo le dimissioni di alcuno, perché è una inutile pratica che appartiene al secolo scorso. Le dimissioni le possono chiedere e ottenere soltanto gli elettori, alla fine del mandato, con il loro voto. L’unico insindacabile. Poi, arriverà il diluvio. Ma solo per i partiti della vecchia maggioranza del cosiddetto centrosinistra, non certo per il sindaco. Lui non sarà ricandidabile come sindaco. Sarà già volato altrove o a godersi la meritata pensione.  Après moi le déluge.

 Davide D’Alessandro
Consigliere comunale indipendente

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts