Banner Top
Banner Top

Inaugurato il restyling della scalinata “Rossetti”

scalinata rossettiÈ stata inaugurata ieri mattina, con una sfarzosa cerimonia, la nuova gradinata ristilizzata che lambisce la casa natia di Gabriele Rossetti. Erano presenti le autorità civili e militari cittadine e delle massime espressioni istituzionali del Distretto Italy 108A del Lions International, dal governatore Giuseppe Rossi al presidente della Fondazione Lions per la Solidarietà Enrico Corsi al candidato alla carica di rappresentante internazionale Carlo D’Angelo. Dopo i discorsi di rito che hanno caratterizzato la parte iniziale della cerimonia, con il saluto di Luciano Lapenna che ha voluto ringraziare il Lions Club Adriatica Vittoria Colonna e, in particolare, il suo presidente Luigi Marcello che hanno scelto di regalare a Vasto uno scorcio di importante valenza turistica che resterà nella storia della città, è toccato ai 35 allievi  dell’orchestra musicale della scuola media “Rossetti” alzare al cielo le note degli inni nazionali che aprono ogni cerimonia lionistica. Scroscianti gli applausi che hanno squarciato il cielo buio sulla Loggia Amblingh. Quindi la benedizione di Mons. Decio D’Angelo che ha aperto la piccola mostra allestita nella saletta di Casa Rossetti dove, accolti dalle note dei ragazzi della Scuola civica musicale, era possibile ripercorrere, attraverso un susseguirsi di immagini, i vari passaggi che hanno portato alla produzione delle meravigliose ceramiche che adornano la scalinata prospicente la casa natìa del celebre poeta. Già, le ceramiche. “Quando nel luglio scorso abbiamo parlato di dare vita a un progetto di tale portata vi era qualche dubbio sulla riuscita – ha detto Marcello – Poi grazie al fato che tutti si sono dimostrati collaborativi e a completa disposizione siamo riusciti a tagliare questo importante traguardo, che, lo dico al sindaco, sarà soltanto il primo di quello che potrebbe essere un piano di recupero che riguardi altre parti della stessa zona”. Un progetto ambizioso quello preannunciato dal presidente del Club Lions ormai prossimo a passare il testimone dal momento che si approssima la fine del mandato annuale. Non è mancato un accostamento pregevole del Governatore Rossi tra la sua Ravenna e Vasto, “due esempi luminosi di città di cultura e di arte”.

Quando Luciano Lapenna, Giuseppe Rossi e Luigi Marcello hanno tagliato il nastro si è subito sentita palpabile quell’atmosfera di curiosità dipinta nei volti delle tante persone assiepate sulla Loggia e che si è sciolta quando il telo azzurro che copriva la scalinata è scivolato giù mostrandone il nuovo aspetto arricchito dalle mattonelle in ceramica realizzate a mano da 60 studenti del Liceo Artistico di Vasto sotto la supervisione della prof.ssa Maria Maffei e il coordinamento di Giuseppe Buono di Creta Rossa.

E poi tutti a salire e scendere su quei gradini ornati dei colori e dei simboli della cultura e dell’economia della nostra amata Vasto inframmezzati da un verso di Gabriele Rossetti che ne ricorda il legame.

Un altro passo verso il recupero di un’area troppo spesso sottovalutata è stato compiuto, sulla scia di quanto già fatto l’anno passato con l’installazione di vasi e fioriere e la risistemazione delle aree verdi. La speranza è che non si verifichino più quegli atti di vandalismo che, purtroppo, sono ormai una consuetudine nella nostra città.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts