Banner Top
Banner Top

Profumi di Calabria al d’Avalos con Angela Bubba

angela-bubba-giovedì-rossettiani - 24Nuovo appuntamento per la serie di incontri dei “Giovedì Rossettiani” alla Pinacoteca di Palazzo d’Avalos; come da programma, ieri sera è intervenuta la giovane scrittrice Angela Bubba, giovane anagraficamente ma – come sottolineato dal professor Mario Cimini che ha dialogato con lei per la durata dell’incontro – “con un’esperienza letteraria di tutto rispetto”.
Angela Bubba, infatti, oggi 23enne, a soli 16 anni vince il Premio Verga con il racconto “Il Matrimonio” che, spiega il professor Cimini, “già contiene in nuce quello che sarà il suo primo romanzo, La casa”. L’anno dopo, Angela Bubba arriva seconda al Premio Campiello Giovani e al Premio Italo Calvino, mentre nel 2010 vince il Premio John Fante – Opera Prima e arriva tra i dodici finalisti del Premio Strega. “Non sono un grande appassionato di premi letterari – precisa il professor Cimini – se non quando servono, come nel caso di Angela Bubba, a valorizzare i giovani talenti”.
E di talento ne ha mostrato tanto, la giovane scrittrice, già dal suo primo romanzo “La casa”, un’opera dal classico stampo delle saghe famigliari ambientata in Calabria. Molti e autorevoli i riferimenti letterari con cui si confronta la giovane scrittrice calabrese, primo fra tutti quello di Elsa Morante; è proprio dal “dialogo” con le sue opere, ha confessato la stessa scrittrice, che è riuscita a ricavare il ‘motivo’ e la genesi di molti suoi stili.
Intervallata dalle letture dell’attrice Sara De Santis, la discussione si è poi spostata sulla seconda opera di successo di Angela Bubba, “MaliNati”, un’opera che si stacca dalla prima, prendendo le forme del reportage letterario, senza però lasciare il contesto delle terre calabresi. Come spiegato dalla stessa autrice, l’opera è composta da sei capitoli che trattano i temi delicati e tragici come lo sfruttamento degli immigrati e il grave episodio di Rosarno, la ‘ndrangheta e la malasanità. Racconti tragici ed estremi che però “come sono estremi in negativo, lasciano un’altrettanto estrema speranza di rinascita”.
Il prossimo appuntamento è per giovedì 25 aprile con Diego De Silva.

n.l.

  • angela-bubba-giovedì-rossettiani - 24
  • angela-bubba-giovedì-rossettiani - 11
  • angela-bubba-giovedì-rossettiani - 05
  • angela-bubba-giovedì-rossettiani - 20
  • angela-bubba-giovedì-rossettiani - 07
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts