Banner Top
Banner Top

Caso Andreola, ora siamo al paradosso

da nunziospano.wordpress.com
da nunziospano.wordpress.com

Dopo il polverone sollevato dal sindacato e dall’Ordine dei giornalisti d’Abruzzo sulla presunta “illegittimità”  della nomina per mancanza dei requisiti di Giovanna Andreola come dirigente dell’ufficio stampa della Regione, è stato diffuso oggi alla stampa un comunicato della Direr, il sindacato maggiormente rappresentativo dei dirigenti e dei quadri regionali, che attraverso le parole del segretario regionale Silvana de Paolis esprime massimo sostegno alla decisione assunta dalla Giunta  Chiodi. In alcuni passaggi della nota è possibile leggere il perché di una simile giustificazione: “(…) La Direr ribadisce che il diritto all’incarico è sancito dalla legge e dai contratti nazionali e che lo stesso Contratto Decentrato Integrativo prevede che entro 60 giorni, la Giunta deve provvedere ad affidare gli incarichi ai dirigenti di ruolo sprovvisti; evidenzia, inoltre, che mantenere i dirigenti senza incarico comporta danni erariali con conseguente responsabilità contabili, oltre che essere lesivo della professionalità e della dignità della classe dirigenziale (…)

La dott.ssa Andreola è stata tenuta senza incarico ne’ funzioni dirigenziali – ricorda il sindacato per ben 8 mesi, nonostante le sue numerose richieste confortate dalle proteste della Direr, ricordando che la stessa, seppure indagata, non può essere considerata colpevole sino a sentenza passata in giudicato, e che pertanto ha diritto di continuare a lavorare”.

Dunque, per il sindacato e la De Paolis sarebbe questa la validazione di un procedimento che solleva molte perplessità, ovvero che dal momento che la Andreola era senza incarico dirigenziale è giusto che le sia stato dato quello. E, poi, rincara la dose

Finalmente nella scorsa seduta la Giunta regionale ha attribuito alla dott.ssa Andreola l’incarico della Struttura Supporto Stampa, suscitando molteplici polemiche, anche da parte dell’Ordine dei Giornalisti.

Per ristabilire la verità precisiamo che con Delibera n. 511 del 3/8/2012 a capo della Struttura di Supporto Stampa, nelle more della ridefinizione della struttura organizzativa è stata prevista la figura di “dirigente senza specifica professionalità” e tale previsione non pare in contrasto né con la legge regionale n.22 del 14/3/75, peraltro superata dalla L.R. 77/99, né con la Legge 150/2000, peraltro mai recepita dalla Regione, anche in considerazione del fatto che attualmente nella Struttura di Supporto Stampa lavorano 7 giornalisti tutti professionisti di cui ben 3 capo-ufficio. D’altra parte l’incarico fino ad ora è stato affidato ad interim ad un direttore che comunque non aveva titoli giornalistici.

Considerazioni sulle quali non ci troviamo affatto d’accordo. In primis sulla linea di principio adottata dalla Regione, che mette a capo dei suoi servizi dirigenti senza competenza specifica, quindi maggiormente propensi ad errori che potranno ricadere in capo a tutta la collettività; poi, adotta soluzioni che violano palesemente la Legge, in particolare la 150/2000, prima di tutto non recependola, cosa non consentita dalla stessa norma che riporta  “è fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato”, e, poi, affidando un incarico a chi non può ricoprirlo. Né tantomeno può essere ammissibile la creazione di una figura ad hoc come quella del “dirigente senza specifica professionalità” che rappresenterebbe un primo atto prevaricatorio nei confronti di chi ha, nel corso degli anni e con profondi sacrifici, acquisito competenze e titoli per assumere determinati ruoli. Riteniamo che l’intervento del sindacato, dunque, sia completamente fuori luogo.

Luigi Spadaccini
(spadaccini.luigi@alice.it)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts