Banner Top
Banner Top

Quadri, un 59enne arrestato per stalking

immagine dimostrativa
immagine dimostrativa

Lui 61 anni, lei 25, una relazione non condivisa. Questi gli ingredienti di un nuovo caso di stalking fronteggiato dai carabinieri della Stazione di Quadri.
Forse un po’ di gelosia, un forte spirito tradizionalista o i sospetti di una relazione “interessata”, le cause per cui un 59enne di Quadri ha trasformato il disappunto della relazione tra suo fratello di 61 anni e una giovane rumena di 25 in vera e propria persecuzione.
Secondo le ricostruzioni fatte dai carabinieri, il fratello minore da sei mesi aveva deciso di rendere impossibile la vita alla coppia che abitava nel suo stesso palazzo, fino a quando la situazione è degenerata e il 61enne si è rivolto ai carabinieri, raccontando le minacce e gli insulti con cui suo fratello aggrediva lui e la sua compagna.
Scattato il provvedimento di ammonimento da parte del questore di Chieti, la situazione non è migliorata, anzi: il 59enne ha continuato a disturbare la vita di coppia del fratello, sparando petardi e aggredendo verbalmente anche gli ospiti della coppia. Quando le aggressioni si sono fatte fisiche e il 61enne ha riferito anche del danneggiamento della propria auto, all’inizio di febbraio l’uomo viene denunciato in stato di libertà con l’accusa di atti persecutori.
Ma nemmeno questo serve a calmarlo:  i carabinieri sono costretti a intervenire in più di un’occasione, fino a quando ieri, su disposizione dell’autorità giudiziaria, il 59enne viene arrestato. L’uomo si trova adesso presso il carcere di Lanciano a disposizione della magistratura.

n.l.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts