Banner Top
Banner Top

Nuovo caso di falsa cecità nel chietino

finanzaÈ stato denunciato dalla Procura di Chieti per truffa allo Stato: si tratta di un uomo residente a Chieti che dal 1998 percepiva l’assegno di accompagnamento come cieco assoluto e che, invece, i Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza del capoluogo teatino hanno finalmente smascherato. L’uomo è stato incastrato dal fatto che si muoveva in piena autonomia senza l’ausilio di accompagnatori o di cani guida, superava agevolmente gli ostacoli, guardava l’orologio, componeva senza difficoltà i numeri del cellulare, prendeva l’autobus  e faceva la spesa all’interno di supermercati. Ile Fiamme gialle lo hanno anche immortalato mentre entrava in una ricevitoria, sempre da solo, e giocava una schedina scelta accuratamente tra quelle esposte . Una truffa che, secondo le stime, è costata allo stato ben 120mila euro. Le indagini proseguiranno per accertare l’eventuale coinvolgimento dei medici che hanno certificato la disabilità.

Si tratta del secondo caso in pochi mesi scoperto in provincia di Chieti. L’altro ad Ortona il 12 novembre 2012: stesse modalità investigative che hanno portato alla denuncia di un altro uomo che, dal 2008, aveva percepito indebitamente tra pensione d’invalidità e indennità di accompagnamento circa 60.000 euro totali.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts