Sulla Mozione presentata dalla Lega, a difesa del crocifisso dell'obitorio del cimitero, si è scatenata la bagarre

Il pareggio della discordia

Non si fermano neppure davanti al crocifisso. Il Sindaco Menna e i consiglieri di maggioranza hanno perso la testa dopo una votazione inaspettata, finita 8 a 8 con un astenuto. I cittadini vastesi sanno che il crocifisso presso l’obitorio era mancante per una precisa scelta politica e sinistra: evitare di urtare la suscettibilità di chi non vuole riconoscere le radici cristiane del nostro Paese.
Dopo la mozione presentata dalla Lega e il dissenso e la protesta di tanti cittadini vastesi, l’Amministrazione Menna è corsa precipitosamente ai ripari collocando il crocifisso per timore della discussione in Consiglio.
Ovviamente, dopo la collocazione dello stesso, la mozione rischiava di essere superata, così con un emendamento abbiamo impegnato Sindaco e Giunta a garantirne la presenza per sempre e non in modo estemporaneo.
La maggioranza ha votato contro ma la votazione è finita in pareggio, non come essa sperava. Il Sindaco si è persino permesso di chiedere la ripetizione del voto. Roba da matti! Ci saremo comunque noi della Lega a garantire la presenza del crocifisso con buona pace dei pensieri deboli e poco coraggiosi, con buona pace di chi ha più a cuore la suscettibilità di alcuni che non il rispetto delle nostre radici cristiane che nessuno potrà sradicare.
Alessandra Cappa
Davide D’Alessandro
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.