Banner Top
Banner Top

Ruspe in spiaggia, il Wwf contro Menna

Il Wwf invia una diffida al Comune sui lavori di livellamento della spiaggia e lo invita ad una “maggiore collaborazione per la tutela del litorale e del fratino”. A due mesi dal Jova Beach Party – che si terrà il 17 agosto nell’area eventi del lungomare Duca Degli Abruzzi – infuria la polemica sull’intervento delle ruspe in un tratto dell’arenile dove ogni anno nidifica il piccolo uccello a rischio di estinzione. Il sindaco Francesco Menna ribadisce la sua attenzione sull’ambiente e sui 16 chilometri di costa, ma l’associazione ambientalista ribatte sostenendo che si tratta di un “intervento sbagliato che non è stato concordato con l’organizzazione del Jova Beach Party”.

Se, come affermato dal sindaco di Vasto in una sua recente nota, si è voluto predisporre un’area per posizionare il parco giochi da spostare per fare spazio all’area del concerto, è indubbio che si è scelta la modalità peggiore per farlo”, sostiene il Wwf regionale, “eppure nell’ambito del progetto Salva fratino Abruzzo, che prevede un monitoraggio su tutta la costa abruzzese, avevamo segnalato al Comune che in quell’area erano state individuate due coppie in fase di riproduzione: il 16 e il 23 aprile erano state inviate due note per segnalare i nidi di fratino, uno nell’area interessata dall’intervento di livellamento della scorsa settimana e l’altro nelle sue vicinanze.

Al di là degli accertamenti che chi di dovere svolgerà su quanto è accaduto (la diffida è stata inviata anche agli organi di controllo interessati), si ribadisce che il Wwf è sempre disponibile a collaborare con le amministrazioni locali per dare indicazioni su come e quando intervenire per non danneggiare il fratino che è purtroppo in forte regressione lungo tutta la costa italiana.

Per questo rivolgiamo un appello al sindaco di Vasto affinché si faccia promotore di una maggiore collaborazione con le associazioni per la tutela del fratino, degli ambienti costieri e del mare”.

Il primo cittadino, dal canto suo, parla di un tratto di litorale fortemente antropizzato.

Nonostante ciò, ogni anno seguiamo le indicazioni dei volontari sulle probabilità di nidificazione del fratino quando procediamo alla pulizia di quell’area”, annota il sindaco Menna, “così è stato fatto anche quest’anno. Si è proceduto a sistemare un’area deputata ad eventi, dove si organizzano ogni anno manifestazioni sportive e turistiche e che, in particolar modo, quest’anno dovrà essere impegnata per il trasferimento di due strutture. Trasferimento necessario e funzionale a far spazio alla organizzazione del Jova Beach. Questa amministrazione comunale ha una grande attenzione per i suoi 16 km di costa in cui ci sono aree protette e zone Sic, dove la pulizia della spiaggia viene sottoposta a screening e supervisione dei soggetti gestori”.

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.