Banner Top
Banner Top

Campitelli: “L’Abruzzo è best practice per aver aderito alla piattaforma del CDP (Carbon Disclosure project)”

La Regione Abruzzo è best practice a livello internazionale in ambito energetico ed ambientale poichè, al momento, è l’unica al mondo ad aver aderito insieme ai quattro Comuni capoluogo di Provincia (L’Aquila, Pescara, Chieti e Teramo) alla piattaforma del CDP (Carbon Disclosure project). Si tratta di una organizzazione non profit internazionale che fornisce a imprese, autorità locali, governi e investitori un sistema globale di misurazione e rendicontazione ambientale.

Questa mattina, a Pescara, nella sede dell’assessorato all’Ambiente, l’assessore Nicola Campitelli, affiancato dalla dirigente del settore Energia, Iris Flacco, ha incontrato la referente nazionale del CDP, Elena Beuchod, insieme ai rappresentanti delle quattro amministrazioni comunali coinvolte.

Il CDP offre un sistema per misurare, rilevare, gestire e condividere a livello globale informazioni riguardanti i cambiamenti climatici. Sono quattro i programmi supportati dal CDP: Climate Change Program, Water Program, Forests Program e Supply Chain Program, più uno specifico programma dedicato a città e regioni, il Cities, States and Regions Program.

“Le strategie per contrastare i cambiamenti climatici – ha dichiarato Campitelli – rappresentano una priorità per il Governo regionale. Essere all’interno di questa piattaforma internazionale, validata dall’ONU e rispetto alla quale è anche vigente un accordo con il ministero dell’Ambiente, rappresenta un passo fondamentale poichè una  corretta attività di raccolta dei dati ambientali, peraltro validata a livello internazionale, e la successiva condivisione dei risultati può aiutarci a compiere scelte oculate e consapevoli nelle politiche ambientali. E’ altrettanto importante – ha concluso l’assessore – che gli amministratori dei quattro Comuni capoluogo di provincia siano sensibili a questa tematica anche se il mio intento è quello di allargare il discorso anche ad altre amministrazioni comunali poichè il clima è un argomento che ci accomuna tutti”.

Per ognuno dei programmi sviluppati dal CDP, sono stati messi a punto degli appositi questionari che contengono una serie di informazioni che il partecipante (imprese, città e organi di governo) è tenuto a fornire per alimentare una vasta piattaforma accessibile, indicativamente da febbraio a giugno di ogni anno. La piattaforma chiude nel mese di luglio ogni anno e tutte le informazioni raccolte sono valutate dagli stakeholder. In questo modo, si contribuisce ad alimentare una base comune di informazioni utili sia per gli investitori che per i governi.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.