Banner Top
Banner Top
Banner Top

“Sulle isole ecologiche e il problema rifiuti il Pd continua a denigrare San Salvo”

 

 

 

“Il PD arriva sempre in ritardo. Anche sulla questione rifiuti e sulle isole ecologiche”. Ad affermarlo l’assessore all’Ambiente Giancarlo Lippis che risponde per le rime al PD di San Salvo che parla della situazione delle isole ecologiche “con approssimazione e insufficienza come se abitasse altrove”.

Nello specifico Lippis evidenzia che le foto diffuse dal PD a corredo del comunicato “sono più che datate poiché l’isola ecologica riprodotta di Piazzale Verrazzano è tenuta sotto controllo ed è stata bonificata già da una settimana (come da foto allegate) dalla ditta operatrice”.

In particolare Lippis evidenzia come “i rifiuti smaltiti in quell’isola per la maggior parte sono indifferenziati e l’ufficio preposto, con il servizio di guardia ambientale curata da Dino Di Fabio, è già intervenuta e interviene quotidianamente per individuare e sollecitare i cittadini e gli amministratori di condominio nella buona gestione nell’azione di smaltimento”.

A tal proposito la task force ambientale per sensibilizzare ulteriormente gli amministratori di condomini una riunione lo scorso mese e ripetuta ieri “per evitare il ripetersi di tali situazioni i cui costi di smaltimento sono a carico di tutti i cittadini oltre a una questione di igiene e salute pubblica” conclude l’assessore Lippis.

  • isola1
  • isola2
  • isola3
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.