Venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 al Teatro Centro Culturale “A. Moro”

Con “Giù il cappello” cala il sipario sulla prima stagione teatrale di Creati-Vita

Adobe Photoshop PDF

Con “Giù il cappello” cala il sipario sulla prima stagione teatrale di Creati-Vita. SINOSSI DI GIU’ IL CAPPELLO. Un uomo ha il sogno di diventare un attore professionista. Tenta di fare il provino per la prestigiosa Accademia Nazionale D’Arte Drammatica Silvio d’Amico, ma il provino è per chi ha meno di 25 anni e lui ne ha 43. Riuscirà Massimo, il protagonista a realizzare il suo sogno? Un uomo con il cappello, un ostinato cappello che non vuole togliersi mai.

NOTE DI REGIA. Era il lontano 2002, in un pomeriggio d’estate. Così come avviene nei film, mi trovavo in una mansarda con un vecchio televisore, due letti, un tavolo, tanti fogli bianchi e una penna. E successe. Iniziai a scrivere la mia prima commedia. Stilai il canovaccio,per 4 attori: una moglie innamorata, un fratello elegantissimo, un personal trainer sui generis e lui, l’uomo con il cappello. Scoprii che la parte più bella era cesellare le parole, levigarle una per una affinché suonassero bene con il resto. Ci vollero ben 3 anni per finirla. La conclusi solo perché, nel frattempo, spinto dalle persone che mi volevano bene, stava per nascere, a Catanzaro, il Teatro Incanto, stavamo per creare un piccolo teatro dall’idea di un ragazzo in mansarda.
IL REGISTA
FRANCESCO PASSAFARO

Prima dello spettacolo sarà presentata in anteprima la prossima stagione teatrale e i nomi in cartellone.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *