Gissi. Il sindaco: Comune economicamente sano. Il rivale: mi candido per colmare il vuoto a sinistra

L’ex consigliere Zambi sfida l’uscente Chieffo

elezioni_comunali-2

Un sindaco uscente che corre per il secondo mandato ed un ex consigliere comunale di Rifondazione comunista che ha deciso di candidarsi “per non lasciare un vuoto a sinistra”. E’ una competizione elettorale anomala quella che stanno vivendo gli abitanti di Gissi, i quali il 26 maggio prossimo  dovranno scegliere se riconfermare nella carica di sindaco Agostino Chieffo (Patto per Gissi), o se attribuire i loro consensi al suo antagonista, Adriano Zambi (Alternativa democratica per Gissi). Il centrosinistra, che cinque anni fa perse le elezioni per un solo voto, ha rinunciato a presentare la lista affidando ad un lungo comunicato stampa le ragioni di una scelta che in tanti non hanno ben compreso.

Per Chieffo che si sottopone all’elettorato per la seconda volta la strada è tutta in discesa.

“Gissi, grazie alla buona amministrazione degli ultimi anni, è un comune economicamente solido, che dispone delle risorse necessarie per attuare il programma amministrativo con il quale la mia lista civica si presenta  agli elettori”, spiega il sindaco uscente Chieffo, “il nostro programma si prefigge come obiettivo primario quello di contrastare il fenomeno dello spopolamento, cercando di migliorare le condizioni di vita generale nel paese, per fare in modo che chi ci vive resti a Gissi. Ma l’auspicio è anche quello di favorire il ritorno di quelle famiglie che negli anni passati si sono trasferite altrove”, aggiunge il primo cittadino.

Zambi, consigliere di Rifondazione comunista dal 1999 al 2004 e dal 2009 al 2014, torna alla politica attiva dopo cinque anni.

“Sono tornato in campo per colmare il vuoto lasciato dai rappresentanti locali del Pd a causa della loro incapacità di presentare la lista”, spiega il candidato sindaco di “Alternativa democratica per Gissi”, “la mia presenza è finalizzata a  rappresentare i principi e i valori di cui in passato si è sempre fatto portavoce il Pci e successivamente Rifondazione Comunista, partito di cui sono stato esponente a livello locale, provinciale e regionale. L’obiettivo mio personale è quello di svolgere, insieme ai candidati della mia lista, il ruolo amministrativo con spirito di servizio, misurandomi con i problemi reali della gente, al fine di raccogliere le sfide future per la crescita di Gissi. Tutto questo grazie ad un grande gioco di squadra”.

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *