Banner Top
Banner Top
Banner Top

Cresce l’attesa per la sfida tra Vastese ed Agnonese

Gli ultimi 90’ della stagione. Con la speranza di non dover ricorrere ai 30’ degli eventuali tempi supplementari. La Vastese li giocherà contro l’Agnonese domenica pomeriggio all’Aragona nel turno dei play-out che deciderà quale campionato i biancorossi disputeranno la prossima stagione.
Per conquistare la salvezza alla squadra del presidente Bolami basta anche il pareggio dopo gli eventuali 120’ di gioco. Insomma, domenica si saprà tutto al termine di una partita per cuori forti.
Che partita sarà? E’ francamente difficile prevederlo. Alla Vastese basta il pari ma sarebbe folle pensare di arrivare al novantesimo senza pensare di chiudere i conti prima. Certo, per riuscirci la squadra dovrà fare meglio rispetto a domenica scorsa. Ecco perché da ieri Aldo Papagni ha iniziato a catechizzare a dovere i suoi giocatori.
Il tecnico pugliese dovrà rinunciare a Di Giacomo e Fiore: il primo è squalificato, il capitano invece ieri mattina, ad Arezzo. è stato operato ad entrambe le anche dal professor Giuliano Cerulli. Tornerà disponibile per la prossima stagione agonistica.
E’ chiaro che quella di domenica prossima è una sfida che i biancorossi avrebbero dovuto evitare per non correre pericolosi rischi. Purtroppo la stagione è sotto gli occhi di tutti e la squadra, nonostante i numerosi tentativi fatti per correre ai ripari dopo un mercato estivo disastroso (basti pensare che sulla panchina si sono succeduti Palladini, Montani e da qualche settimana Papagni) non è mai riuscita a dare una certa continuità ai risultati. E poi nessuno avrebbe mai immaginato che nelle ultime quattro giornate di campionato la squadra sarebbe riuscita a dilapidare undici punti sui dodici a disposizione, pareggiando a Castelfidardo e perdendo contro Cesena, Avezzano ed Agnonese. Un media retrocessione che, di fatto, ha inesorabilmente spento quei segnali di compattezza e di crescita che si erano intravisti a Vasto con l’arrivo di Papagni. Ecco perché dalla prossima settimana, con la speranza che domenica sera venga raggiunta la salvezza, la società farebbe bene a fare una attenta riflessione su quanto accaduto negli ultimi undici mesi con il chiaro intento, per il futuro, di non ripetere certi errori. Non sarà un lavoro facile e molto dipenderà anche da quelli che saranno i nuovi assetti societari visto che lo stesso presidente Bolami non sembrerebbe più intenzionato ad andare avanti.
I PREZZI:Tribuna centrale 20 euro. Tribuna laterale 12 euro. Curva D’Avalos e Curva Tobruk 5 euro. La Curva Tobruk è riservata ai tifosi ospiti. Calcio d’inizio alle ore 16.

Gaetano Quagliarella (il centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.