Banner Top
Banner Top

Potenziamento e sicurezza del Porto, ora la Regione Abruzzo dovrà finanziare il progetto

Con la recentissima sentenza n. 2510 del 17 aprile  2019 il Consiglio di Stato ha rigettato l’appello promosso dalla Regione Abruzzo avverso la sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale di Pescara n. 171/2018, che aveva annullato la decisione della Regione di negare al Comune di Vasto il finanziamento, mediante fondi comunitari, necessario a realizzare nel Porto di Vasto «Lavori di riqualificazione del Molo di Levante per migliorare la sicurezza e le condizioni di lavoro dei pescatori». 

Il Consiglio di Stato ha dichiarato il sindaco di Vasto, Francesco Menna accogliendo le difese del Comune, patrocinato nell’occasione dall’avvocato  dell’ente Nicolino Zaccaria, ha ritenuto prive di fondamento i motivi di impugnazione formulati dalla Regione, confermando la correttezza della sentenza di primo grado del T.A.R. di Pescara.

A questo punto può dirsi definitivamente sancito il diritto del Comune ad ottenere dalla Regione l’ingente finanziamento di circa 750.000 euro ha concluso l’assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Forte e poter finalmente procedere speditamente all’esecuzione del progetto di riqualificazione del molo di levante, redatto dall’ingegnere Luca Giammichele del Servizio Lavori Pubblici.

Il Sindaco Menna, nell’esprimere soddisfazione per il risultato ottenuto, ha ringraziato ancora una volta l’Avvocatura comunale, il servizio Lavori Pubblici e il Comandante del Circomare Vasto.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.