A Giuliano Teatino

Ruba dalla cassa di un pub, scoperto minaccia la titolare e fugge: arrestato per rapina

I Carabinieri della Stazione di Miglianico hanno eseguito nel tardo pomeriggio di ieri un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per “rapina” a carico di E.F., 25enne pregiudicato di Giuliano Teatino. Il giovane, alcune settimane fa, era entrato in un noto pub di Giuliano Teatino e approfittando dell’assenza del personale, in quel momento impegnato nei locali retrostanti la sala principale, aveva sottratto 60 euro dalla cassa incustodita. L’azione, però, non era sfuggita all’occhio della titolare che, nel retrobottega, dal monitor del sistema di videosorveglianza, aveva visto chiaramente quanto accaduto.

La donna, infatti, uscita immediatamente in sala, veniva pesantemente minacciata da E.F. il quale, dopo aver finanche sferrato un calcio ad una porta, sfondandola, fuggiva via. Il tempestivo intervento dei militari della Stazione Carabinieri di Miglianico consentiva di ricostruire esattamente l’accaduto, anche attraverso le immagini registrate, e di identificare l’autore, permettendo alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Chieti nel giro di pochi giorni di richiedere ed ottenere dal G.I.P. del Tribunale teatino un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. E.F., pertanto, prelevato nel tardo pomeriggio di ieri presso la propria abitazione, dopo le formalità di rito è stato associato alla Casa Circondariale di Chieti.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.