Vasto. Esposto al Ministero delle Infrastrutture. La denuncia di Leonzio: viadotto Sinello, servono controlli

“Guard rail a rischio sul ponte”

Lavori manutenzione e guard rail poco sicuri sul ponte Sinello della statale 16 Adriatica: Paolo Leonzio, responsabile dell’associazione Eco Schools, ha denunciato il fatto al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e quest’ultimo ha sollecitato l’Anas a verificare ed eventualmente risolvere il problema.

Il tratto in questione è quello che da Vasto nord porta verso il casello autostradale Casalbordino-Vasto. A giudizio di Leonzio le barriere metalliche che delimitano la carreggiata del ponte sarebbero fissate su basi di cemento troppo strette e inadeguate. Non sono stabili come dovrebbero e anzichè garantire la sicurezza agli automobilisti, potrebbero cadere o comunque risultare inutili.

“Sul ponte le barriere sono state installate non rispettando i principi di sicurezza. I volontari”, ha scritto Paolo Leonzio nell’esposto “hanno redatto anche una nutrita documentazione fotografica che conferma i timori espressi nell’esposto. Inoltre si cerca di mascherare il problema con lastre di ferro”, scrive Leonzio. “In caso di sbandata di un veicolo o di un autocarro, la barriera non è assolutamente idonea al suo scopo ed essendo stata sistemata su un ponte a 10 metri di altezza sul Sinello i rischi sono maggiori”.

La denuncia di Leonzio non è caduta nel vuoto. Il direttore generale del ministero Antonio Parente dopo aver letto l’esposto di Leonzio ha risposto al presidente di Eco Schools, inviando per conoscenza la comunicazione anche all’Anas, alla direzione Affari istituzionali e alla Procura.

“In riferimento all’esposto arrivato dall’associazione Eco- Schools”, si legge nella lettera di risposta arrivata dal ministero “si rappresenta la situazione di pericolosità che riguarda lavori di manutenzione e messa in sicurezza della statale Adriatica in prossimità dello svincolo autostradale Casalbordino -Vasto nord sul viadotto del Sinello”. La speranza di Leonzio è che alla lettera del ministero seguano interventi.

Paola Calvano (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.