Banner Top
Banner Top
Banner Top

A Scerni la presentazione del 9° “Trofeo Accademia della Ventricina”

 

Una manifestazione che Scerni porta avanti con grande orgoglio. Lo sport come punto di partenza potendo contare sull’aiuto delle bellezze paesaggistiche e dei prodotti tipici locale per arrivare a conquistare una bella fetta di turismo.

Curati al meglio gli ultimi dettagli non resta che aspettare domenica 24 marzo quando Scerni ospiterà l’edizione numero 9 del “Trofeo Accademia della Ventricina”, gara di cross country in mountain bike inserita come prima tappa del circuito “Sulle Orme dei Sanniti” e valida anche per il campionato regionale società. A quattro giorni dall’evento questa mattina nella sala consigliare di Scerni si è svolta la conferenza stampa di presentazione alla presenza del primo cittadino Alfonso Ottaviano insieme agli assessori Ester Di Fabio, Giuseppina Ottaviano e Silvio Di Fonzo. Insieme a loro l’organizzatore dell’evento Luigi Di Lello, il presidente di Legambiente Giuseppe Di Marco, Panfilo D’Ercole presidente della Pro Loco Scerni e Michele Cappa editore del media partner Vasport.

“Eravamo partiti nel 2011 con trentasei iscritti – le parole dell’organizzatore Di Lello – domenica toccheremo quota 200 e oltre non potremo andare per motivi logistici, siamo cresciuti molto con il passare degli anni, questo evento è la conferma che con lo sport si può fare molto. Scerni ha da subito raccolto il mio invito e ogni anno siamo riusciti sempre a migliorarci, arriveranno biker da sette regioni d’Italia, ci sarà movimento in questo weekend, il territorio attraverso la bicicletta, i suoi paesaggi e i prodotti locali avrà il ritorno d’immagine che merita. Il territorio scernese può ambire anche a gare ancor più importanti, si può sempre migliorare. Attraverso la gara e altri eventi simili il nostro obiettivo è far capire a tutti l’importanza della bici, migliora la qualità della vita e questo non va sottovalutato”.

“Il territorio di Scerni si presta a manifestazioni di questo tipo – ha poi proseguito il Sindaco Alfonso Ottaviano – su questa manifestazione abbiamo sempre puntato perché aiuta la promozione e crescita del territorio, sarà una bella domenica di sport, il tracciato del nascente bike park sul territorio scernese, discorso che si riallaccia al progetto della Via Verde creando un’alternativa all’interno per sviluppare un’idea di turismo legata a questo tipo di attività”.

Al discorso della Via Verde si è riallacciato in chiusura anche Giuseppe Di Marco presidente di Legambiente Abruzzo: “Intorno alla bici c’è un volume d’affari di quasi 6 miliardi di euro, un terzo dei quali interessa il cicloturismo, ecco perché è giusto puntare forte sulla mobilità sostenibile, tutto però deve passare attraverso una crescita culturale dell’intera nazione. Attraverso la bici e il cicloturismo tutti i territori ne beneficiano, lo sport è un ottimo collante e insieme alla valorizzazione di alcuni paesaggi caratteristi e dei prodotti enogastronomici c’è una spinta decisiva ai fini della promozione turistica”.

Il quartier generale della gara, in programma domenica 24, sarà l’Istituto Tecnico Agrario “Cosimo Ridolfi” di Scerni dove i biker si ritroveranno dalle 8 di mattina con la partenza prevista per le ore 10. Il via nel cortile dell’istituto, poi la prima parte di gare nelle campagne antistanti per proseguire in altre zone di Scerni, un circuito di 6 km da ripetere 5 volte per un totale di 30 km.

trofeoadv192trofeoadv193

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.