Cupello. Gestione del ciclo dei rifiuti: Gerardini annuncia fondi per il compostaggio e la piattaforma

Tre milioni per i nuovi impianti al Civeta

gerardini

Circa tre milioni di euro per potenziare le dotazioni impiantistiche di trattamento e recupero del Polo Tecnologico del Civeta. Il via libera ad una serie di innovativi investimenti arriva dalla Regione dove nei giorni scorsi sono state sottoscritte tre convenzioni per la concessione di risorse previste dal Fondo per lo sviluppo e la coesione (Fsc) 2014-2020 –Piano Operativo Ambiente, che consentiranno di bandire le gare d’appalto per la realizzazione dei lavori. Gli interventi finanziati riguardano l’impianto di compostaggio di Valle Cena, l’impianto di trattamento meccanico-biologico e la piattaforma per il trattamento e il recupero degli imballaggi, per un totale di circa tre milioni di euro.

“Gli interventi finanziati garantiranno un rilevante miglioramento delle prestazioni gestionali ed ambientali del Polo Tecnologico del Civeta”, spiega il Commissario Straordinario, Franco Gerardini, “ rafforzando il suo ruolo determinante di polo pubblico strategico nel sistema regionale di gestione integrata dei rifiuti nonché del Centro-sud, che sarà anche dotato di un nuovo digestore anaerobico in fase di avvio della sua realizzazione, coerentemente a quanto delineato nella programmazione regionale”.

Per quanto riguarda l’impianto di compostaggio sono previsti l’acquisto di un nuovo trituratore, la realizzazione di una nuova linea di raffinazione del compost di qualità e di altre due linee automatiche di pesatura, confezionamento, insacchettamento e cubettatura del compost di qualità, pari a 1.167mila euro.

Per l’impianto di trattamento meccanico-biologico sono in programma la realizzazione di un impianto antincendio con sistema di termocamere e videosorveglianza; sistemazione e bitumatura dei piazzali, viabilità interna e rifacimento delle linee di collettamento delle acque piovane e fognarie, oltre al revamping dell’impianto di cogenerazione e produzione di energia elettrica da biogas di discarica; potenziamento della sezione impiantistica di trattamento biologico, insufflazione e stabilizzazione delle frazioni organiche pari a 1,5 milioni di euro.

E per finire interventi per la nuova linea di cernita imballaggi da raccolta differenziata e loro avvio alle filiere Conai, con riduzione dei costi di gestione, pari a 312.544 euro.    

Anna Bontempo (Il Centro)

 

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *