Calcio

Ecco come può salvarsi la Vastese

papagni nuovo allenatore (1)

In otto partite la Vastese proverà a salvarsi senza passare nel pericoloso tunnel dei playout. Calendario alla mano non sarà una impresa facile per la squadra biancorossa, chiamata a giocare cinque volte in trasferta (Campobasso, Montegiorgio, Giulianova, Castelfidardo ed Agnonese) e solo tre in casa contro Notaresco, Cesena ed Avezzano. A tutto ciò bisogna aggiungere la squalifica di Leonetti, fermato per quattro giornate dal giudice di gara dopo il cartellino rosso rimediato durante la sfida con il Pineto. Una autentica mannaia che priva la squadra di Aldo Papagni del suo uomo migliori in zona gol.
A voler guardare positivo, sono tre gli aspetti che lasciano ben sperare per questo arroventato finale di stagione. Intanto l’ingaggio di Aldo Papagni, un tecnico esperto e di sicuro affidamento che farà di tutto pur di portare la squadra in salvo. Così facendo gli sarà affidato anche il progetto per la prossima stagione.

Poi la classifica che, nonostante i disastrosi risultati dell’ultimo periodo, vede i biancorossi con due punti di vantaggio sull’Avezzano e quattro sul Santarcangelo, le due squadre con le quali bisognerà fare i conti per la salvezza. Ed infine, proprio a proposito dell’Avezzano, la possibilità di affrontarlo in casa, all’Aragona, il 28 aprile, in occasione della penultima giornata di campionato.

Chiaramente non bisognerà sottovalutare l’ultima giornata in programma ad Agnone e le due gare casalinghe contro la capolista Cesena e contro il Notaresco. Certo, sarebbe tutto più facile se la squadra riuscisse a fare l’impresa domenica prossima a Campobasso.
GAETANO QUAGLIARELLA (il centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *