Primo giorno abruzzese del nuovo tecnico biancorosso

Vastese, ecco Aldo Papagni. Luigi Di Simone il suo vice

papagni nuovo allenatore (1)

Allenatore Aldo Papagni e vice Luigi Di Simone: è ufficiale la nuova guida della Vastese, alla luce dell’interruzione dei rispettivi rapporti con Fabio Montani e Federico Turriziani.

Raggiunti nel primo pomeriggio gli accordi con i neo responsabili della conduzione tecnica della prima squadra e già alle 15 mister Papagni dirigerà il primo allenamento, allo Stadio Aragona, con i biancorossi.

La società, per voce del presidente Franco Bolami e del co-presidente Pietro Scafetta, ribadisce i ringraziamenti a Montani ed a Turriziani per l’impegno e la professionalità nei loro mesi di esperienza a Vasto ed accoglie, con calore e fiducia, i loro successori.

“La nostra scelta – sottolineano i vertici del club – è ricaduta su un uomo di calcio di grande esperienza e capacità. La volontà è di compattare il gruppo e l’ambiente per raggiungere l’obiettivo della salvezza. Abbiamo compiuto un ulteriore sforzo e con Papagni vogliamo anche lanciare un messaggio importante alla città: l’amore e la passione per la squadra restano e facciamo di tutto per il suo bene”.

IL NUOVO MISTER – Pugliese di Bisceglie, classe 1956, Papagni vanta una lunga militanza sulle panchine di club di Serie C1 e C2 con Bisceglie, Trapani, Sora, Tricase, Fasano, Fidelis Andria, Melfi, Taranto, Cavese, Benevento, Sorrento. In Abruzzo ha allenato a L’Aquila nel 2012. Con la Vastese sarà la sua terza esperienza in D, dopo quelle con Cavese e Taranto.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *