Banner Top
Banner Top

Marra: “No ai 20 parcheggi, la gente va ascoltata”

“Un provvedimento discutibile che non è stato condiviso  nè con quelle associazioni che hanno una visione diversa della mobilità, né con la maggioranza”. Marco Marra, consigliere comunale della lista civica di centrosinistra “Si per Vasto”, critica la realizzazione di 20 nuovi parcheggi a spina di pesce in viale Abruzzo – una traversa di via Del Porto – dove è stato istituito il senso unico di marcia per motivi di sicurezza. Per l’esponente della maggioranza, che si definisce “un ciclista urbano”, la soluzione adottata tiene conto solo delle esigenze di commercianti ed automobilisti, ma non di quei cittadini che amano spostarsi in bici e che vorrebbero poter usufruire di percorsi a loro riservati.

“Le scelte sulla viabilità vanno condivise non solo con i commercianti, ma anche con quelle associazioni che hanno una visione diversa della città e della mobilità urbana”, attacca Marra, “tra l’altro come esponente della maggioranza vorrei essere coinvolto su decisioni relative alla viabilità. Nel caso specifico si tratta di un provvedimento che risale al 2015 e che è stato attuato a distanza di quattro anni senza alcuna condivisione. Sono d’accordo  sul senso unico di marcia in viale Abruzzo, già teatro di numerosi incidenti stradali, alcuni dei quali anche mortali”, aggiunge il consigliere, “ma la scelta  di fare altri parcheggi, tra l’altro a spina di pesce che sono pericolosi, è espressione della scarsa visione di cambiamento della mobilità che tarda ad arrivare. Su via del Porto dovrebbe essere realizzato, a mio avviso, un percorso ciclabile che a suo tempo era stato previsto. Si continuano invece a realizzare parcheggi anche laddove non è strettamente necessario”.

Da qui l’esortazione del consigliere che invita l’amministrazione “a condividere le scelte non solo con i commercianti e gli automobilisti,  ma anche con quelle associazioni e quei cittadini che hanno una visione diversa della città. Farebbe bene a tutti”.

Il senso unico e i nuovi parcheggi sono stati istituiti circa una settimana fa, con l’obiettivo di rendere più sicura una delle arterie cittadine più trafficate, anche se non si capisce come mai un provvedimento che risale a quattro anni fa – come sostiene Marra – sia stato attuato a distanza di tanto tempo. Dal Comune hanno assicurato che per i primi giorni ci sarebbe stata una pattuglia della polizia locale per agevolare gli automobilisti al cambiamento del senso di marcia e per le attività di prevenzione. Ma alcune segnalazioni parlano di carenza di controlli e di incidenti sfiorati per un pelo.  

Anna Bontempo (Il Centro)

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.