Banner Top
Banner Top

Discarica di bottiglie a Punta Penna

IMG-20190210-WA0033

Non hanno risparmiato neanche la riserva naturale di Punta Aderci gli incivili che hanno abbandonato i rifiuti lungo la scarpata. Una micro discarica abusiva, formata esclusivamente da bottiglie di plastica, è stata rinvenuta dalle guardie ecologiche ambientali Geav, sul promontorio di Punta Penna, a 200 metri dal chiosco di legno della riserva, un luogo molto caro ai vastesi frequentato anche in inverno.

“E’ un affaccio stupendo sulla spiaggia, ma deturpato senza un briciolo di coscienza”, commenta contrariato Marco Cannarsa, comandante provinciale Geav che ha fatto la scoperta durante un sopralluogo lungo l’area protetta, “davanti agli occhi mi sono trovato un tappeto di plastica. L’abbandono dei rifiuti è sempre da condannare, ma se avviene all’interno di una riserva naturale, la cosa è ancor più riprorevole perché si tratta di ambiente protetto.  La cosa che ritengo assurda”, continua il volontario, “è che nonostante la raccolta differenziata a domicilio, ci sia ancora gente che si rifiuta di selezionare il materiale in casa e lo va abbandonando sul territorio”.

Serve a ben poco avere luoghi straordinari se poi non si perde occasione per deturparli. E’ il caso della spiaggetta di Mottagrossa (all’interno del parco costiero), spesso meta dei soliti incivili che non si fanno scrupoli ad abbandonare rifiuti che possono essere tranquillamente smaltiti attraverso la raccolta differenziata senza danneggiare l’ambiente.    

Anna Bontempo (Il Centro)

IMG-20190210-WA0035IMG-20190210-WA0034

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.