Ignote le cause del rogo

Tragedia a Cupello, 58enne muore in un incendio

 

Tragedia nella notte a Cupello dove nel sottotetto di una palazzina in costruzione in via Nardone un incendio ha causato la morte di un muratore di 58 anni, Pasquale Donatelli. L’uomo, che non era sposato e viveva da solo, stava dormendo nel suo letto quando è stato avvolto dalle fiamme. Ignote le cause del rogo. Forse una cicca di sigaretta o un metodo rudimentale di riscaldamento. La chiamata ai vigili del fuoco del distaccamento di Vasto è arrivata alle 3.20; quando sono giunti sul posto hanno trovato l’uomo privo di vita. Sull’episodio indaga il magistrato di turno, il sostituto procuratore Gabriella De Lucia. È stata già eseguita la ricognizione cadaverica, non si esclude che venga disposta l’autopsia; l’edificio è stato posto sotto sequestro. «Era un amico di tutti, una buona persona, conosciuto da tutto il paese» dice il sindaco, Manuele Marcovecchio, aveva una grande passione: come me era grande tifoso dell’Inter». (Il Centro)

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.