Vasto. La ditta di Cupello – che ha ottenuto il punteggio più alto rispetto alle altre quattro concorrenti - si dovrà occupare dei servizi cimiteriali ripetutamente oggetto di critiche da parte dei cittadini, i quali hanno, spesso e volentieri, protestato per la scarsa manutenzione delle aree all’interno del camposanto di via Conti Ricci.

Cimitero, all’Omnia Servizi la gestione per tre anni

cimitero

E’ stato aggiudicato ad una ditta del posto,  la Omnia servizi, l’appalto per i servizi cimiteriali. A distanza di quasi tre mesi dalla pubblicazione del verbale con la graduatoria finale, la Commissione presieduta dall’avvocato Stefano Monteferrante, dirigente del IV settore, ha affidato la manutenzione del cimitero di via Conti Ricci alla società di Cupello che ha presentato l’offerta economicamente più vantaggiosa, cioè un ribasso del 28% pari ad un importo di 241.368 euro. La durata del contratto  è stabilita in tre anni (2019-2021), ma sul bando è espressamente prevista la possibilità di rinnovo di un anno e la proroga limitata al tempo strettamente necessario per individuare un nuovo contraente.

In realtà la proposta di aggiudicazione risale al 21 novembre scorso, data in cui è stata pubblicata la graduatoria con i relativi punteggi che vedeva al primo posto la Omnia. Successivamente è stato necessario procedere alla verifica della congruità del costo della manodopera, in quanto quello indicato dalla società cupellese appariva sensibilmente inferiore a quello stimato agli atti di gara. I chiarimenti forniti dalla ditta sono stati ritenuti validi dalla Commissione presieduta dall’avvocato Monteferrante, “in quanto la ditta ha valutato i tempi necessari allo svolgimento delle singole lavorazioni, effettuando un’analisi dettagliata delle voci riportate nel computo metrico di progetto”.  

La ditta di Cupello – che ha ottenuto il punteggio più alto rispetto alle altre quattro concorrenti – si dovrà occupare dei servizi cimiteriali ripetutamente oggetto di critiche da parte dei cittadini, i quali hanno, spesso e volentieri, protestato per la scarsa manutenzione delle aree all’interno del camposanto di via Conti Ricci. La decisione di fare ricorso ai privati è stata motivata dall’amministrazione comunale con la volontà di migliorare il servizio e di abbattere i costi. Tale scelta è stata aspramente contestata dalle minoranze, che nei mesi scorsi hanno anche organizzato una raccolta di firme. Per l’opposizione la scelta di fare ricorso a ditte esterne è la dimostrazione che il Comune non vuole più gestire i servizi cimiteriali “di cui non riesce a garantire qualità e legalità, regalando ai privati utili che, con una gestione attenta, potrebbero restare nelle casse comunali”.

Anna Bontempo (Il Centro)

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *