Leonetti: “Montani mette grande impegno durante gli allenamenti, e questo noi lo avvertiamo, facciamo quello che ci dice. E’ vero, il Cesena mi voleva, ma poi non avevamo trovato l’accordo”

Leonetti: “Molto importante il successo sul Matelica. Il mio futuro? Devo pensarci…”

vito-leonetti-1900x700_c

E’ alla seconda stagione alla Vastese e fino a questo momento del campionato guida la classifica marcatori del Girone F di Serie D con 12 gol. Vito Leonetti, attaccante di 24 anni e cresciuto nel settore giovanile del Bari, è uno dei migliori giocatori di questa stessa Serie D 2018/2019. Se la squadra di Fabio Montani, dopo un inizio negativo con Ottavio Palladini, sta risalendo la classifica – ora è ottava con 26 punti -, molto lo deve proprio ai gol del centravanti pugliese.

L’intervista al bomber biancorosso.

Leonetti, quanto importante è stata la vittoria di domenica contro il Matelica?

E’ stata importante sotto tutti i punti di vista, specie a livello di squadra. Era la prima giornata del girone di ritorno e noi volevamo partire subito con il piede giusto“.

Com’è cambiata la squadra con Montani? Ora avete un ritmo quasi da play-off…

Lui ci mette grande impegno durante gli allenamenti, e questo noi lo avvertiamo, facciamo quello che ci dice. Poi sono arrivati anche ragazzi nuovi che ci stanno aiutandi molto, quindi giorno dopo giorno ci stiamo compattando sempre di più. E questo credo si stia vedendo quando giochiamo“.

Con Palladini, invece, cosa non aveva funzionato?

Sinceramente non so dirtelo, anche io mi sono chiesto la stessa cosa. Alla fine con lui non è girata la squadra, questa è l’unica risposta“.

Che piazza è Vasto?

E’ accesa, ma nel contempo molto positiva. Per un giocatore è sempre importante il fattore pubblico“.

La città le piace?

Sono qui già da più di un anno, mi sono ambientato bene. Vasto mi piace, è una città che posso definire “simpatica”. Mi trovo peraltro vicino a casa (Andria, ndr), solo un’ora e mezza di macchina“.

Nelle scorse settimane, il suo nome era stato accostato con insistenza al Cesena. Quanto era stato vicino a trasferirsi in Romagna?

Confermo che il Cesena mi voleva, era tutto vero. Però alla fine le due società non avevano trovato l’accordo quindi sono rimasto a Vasto“.

Quindi ora è definitiva la sua permanenza alla Vastese?

Definitiva no perché ci sono da valutare richieste importanti che mi stanno arrivando dalla Serie C. Devo pensarci diciamo“.

Se dovesse restare, quali saranno gli obiettivi con questa maglia?

In primis salvezza con la squadra, poi vogliamo fare sempre meglio. Mentre a livello personale voglio fare più gol possibili, è il mio mestiere e quindi quello che mi piace fare“.

Europa Calcio

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *