Una nuova realtà vastese con competenze proprie in grado di operare nel web con strumenti corretti e utili al successo del proprio spazio web

Cura dei siti web, perché è importante e come farla

Molto spesso si parla di presenza digitalee di come sia fondamentale oggi essere presenti sul web per ottenere una determinata visibilità e, in un’ottica commerciale, migliorare il proprio marketing. Se è impensabile poter competere senza uno spazio digitale è altrettanto impossibile pensare di poterlo fare senza una cura costante dei siti web.

Perché curare un sito
Il mondo del web è in continua crescita e movimento, non è uno spazio statico nel quale è sufficiente creare un sito per poter essere visibili e vincenti. Per questo motivo c’è bisogno di una cura dei siti web, di una verifica costante dei risultati raggiunti e di interventi mirati che possano migliorare la sua efficienza. Bisogna infatti parlare dei siti web in termini di efficienza. Quali sono i risultati che si vogliono ottenere? Entro quale arco di tempo? A quale target ci si rivolge? Gli utenti hanno un’esperienza positiva del sito web in questione? Riescono ad utilizzarlo in maniera ottimale e utile alle loro esigenze? Tutte domande che necessitano di una risposta positiva che è possibile ottenere con un progetto digital adeguato.

Sviluppare un progetto digital
In cosa consiste questa cura dei siti web? Abbiamo parlato del cosiddetto progetto digital, ovvero una verifica della realtà aziendale da promuovere sul web e di una scelta di determinate strategie da attuare nel breve e nel medio periodo con lo scopo di raggiungere gli obiettivi sperati. All’interno di un progetto digital trovano posto la SEO, la velocità del sito, le performance, l’autorevolezza e il lato social. Scopriamoli più nel dettaglio.

Per occuparsi del progetto digital ci si può affidare ad una web agency come Good Working, una nuova realtà vastese con competenze proprie anche sul nostro territorio e in grado di operare nel web con gli strumenti corretti e utili al successo del proprio spazio web.

La SEO
È forse il settore di cui si parla di più e di cui troppo spesso si fanno troppe generalizzazioni e confusioni. La SEO è propriamente l’ottimizzazione del proprio sito in modo da migliorare la propria posizione sui risultati dei motori di ricerca (SERP). Per svolgere questa attività bisogna lavorare sulle parole chiave e sulla creazione di contenuti di qualità. Bisogna tenere conto che non si tratta di utilizzare le parole come fossero mattoncini Lego da montare meccanicamente, ma che si tratta di creare contenuti leggibili, chiari e informativi per le persone, non per le macchine.

La velocità del sito
Oggi i siti sono raggiunti più da dispositivi mobileche da PC, avendo ribaltato completamente il trend in vigore fino a qualche anno fa. Questo deve portare a realizzare siti veloci, flessibili e che si adattino perfettamente a essere visualizzati dal display di uno smartphone. Questo è uno degli aspetti troppo spesso ignorato, perché si pensa che tutto avvenga automaticamente. In realtà, così come per ogni altro aspetto digital, le strategie vanno pensate in funzione dell’obiettivo che si deve raggiungere.

Le performance
Similmente a quanto detto per la velocità del sito, ci sono da considerare le sue performance. Quante volte capita di effettuare una ricerca dal proprio smartphone e di abbandonare il sito aperto perché impiega troppo tempo a caricarsi. E se fosse il nostro il sito ad essere abbandonato perché ha un caricamento lentissimo o i contenuti presenti non sono chiaramente fruibili?

L’autorevolezza
Questo è uno degli aspetti più delicati, in quanto va a toccare la capacità che un sito ha di rispondere alle richieste fatte dagli utenti. Gli algoritmi di Google analizzano sia il sito che ospita il contenuto che la presenza di eventuali link che confermano il valore di quel contenuto e di quel sito. È un lavoro molto importante e che richiede competenza e pazienza.

I social
Infine, ma della stessa importanza degli altri, parliamo di social network. Tutti li conoscono, tutti li usano ma troppo spesso si confondono, pensando che siano tra loro intercambiabili o che sia sufficiente, anche qui, avere il profilo e condividere automaticamente i medesimi contenuti. Ogni social ha caratteristiche e peculiarità da sfruttare per promuovere la propria realtà e mantenerla costantemente aggiornata in modo da creare relazioni stabili con i propri clienti e fidelizzarne di nuovi.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.