Calcio serie D. Ora i risultati stanno arrivando perchè ventitré punti nelle ultime quattordici giornate sono tanta roba e confermano che la rimonta è iniziata

La Vastese ha finalmente ripreso a correre

vastese-apertura

Le tre vittorie conquistate nelle ultime quattro giornate di campionato hanno consentito alla Vastese di allontanare i fantasmi della zona retrocessione anche se, come ha ribadito Fabio Montani dopo l’importante affermazione di domenica scorsa a spese della vice capolista Matelica, da qui in avanti bisognerà continuare a fare punti, su ogni campo e contro ogni avversario. A cominciare da domenica prossima sul campo della Sammaurese, un test complicato perché in trasferta e contro una squadra di ottimo livello.
“La strada intrapresa è quella giusta – ha sottolineato ieri pomeriggio il tecnico della Vastese – ed i risultati ottenuti ultimamente lo dimostrano chiaramente. Adesso, però, non possiamo e non dobbiamo illuderci: mancano diciannove partite e in poco più di 30 giorni dobbiamo giocare sei partite. Sarà un mese importantissimo nel corso del quale ci giochiamo molto. I ragazzi lo sanno e si sono messi a disposizione. Del resto, senza il sacrificio ed il grande lavoro settimanale partite come quella di domenica scorsa contro il Matelica non si vincono. Il lavoro fatto dalla società, la presenza indispensabile del direttore generale Andrea Masciangelo, fondamentale nei momenti più bui che abbiamo vissuto, ed il ritorno del diesse Pino De Filippis, hanno fatto il resto”.
Insomma, nei momenti più complicati di inizio stagione si è fatto quadrato. La società ha fatto tesoro degli errori commessi in estate ed è corsa ai ripari, correggendo una squadra costruita male fin dalle fondamenta. Ora i risultati stanno arrivando perchè ventitré punti nelle ultime quattordici giornate sono tanta roba e confermano che la rimonta è iniziata.
Da domenica al prossimo 10 febbraio la squadra di Montani sarà impegnata tre volte in trasferta (Sammaurese, Francavilla e Forlì) ed altrettante in casa (Sangiustese, Santarcangelo e Jesina). 18 punti a disposizione che fanno gola e che, in base a quelli che saranno i risultati ottenuti, indirizzeranno in un modo o in un altro il finale di stagione dei biancorossi.
Oggi, nel corso del consueto galoppo infrasettimanale, il tecnico biancorosso proverà l’undici da schierare in Romagna anche se, al netto di eventuali infortuni dell’ultimora, la squadra, almeno all’inizio, sarà quella che ha superato il Matelica.
“Domenica un nostro collaboratore ha visionato la Sammaurese – ha aggiunto Montani – ed ha confermato quello che già sapevamo: è una squadra molto spigolosa, difficile da affrontare. Ci aspetta una gara complicata come lo sono tutte in questo girone. Noi stiamo bene ed abbiamo ancora notevoli margini di crescita a livello di gioco. Ripeto, siamo una squadra quasi del tutto nuova. Possiamo crescere ancora molto. L’importante è restare con i piedi per terra”.

Gaetano Quagliarella (il centro)

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *