Banner Top
Banner Top

Trave colpita dal fulmine, la chiesa resta chiusa

Resta chiusa al culto la chiesa di San Giovanni Battista a Monteodorisio. Il sopralluogo fatto dai vigili del fuoco sul campanile colpito da un fulmine la notte tra il 30 e il 31 dicembre, ha confermato danni importanti alla struttura. Oltre all’impianto campanario il fulmine ha lesionato la cima del campanile. La struttura necessita, a questo punto, di un importante intervento di ristrutturazione e consolidamento.

Il sindaco di Monteodorisio, Saverio Di Giacomo, per motivi di sicurezza ha disposto con una ordinanza la chiusura della strada laterale che passa accanto alla chiesa.

“Cercheremo di accelerare per quanto possibile i lavori di sistemazione del campanile per ridare alla comunità una chiesa a cui l’intero paese tiene in modo particolare” ha assicurato il primo cittadino. La struttura religiosa risale al XIV secolo ed è un punto di riferimento per i parrocchiani. La violenza della scarica elettrica ha mandato in tilt l’impianto elettrico delle campane e causato il cedimento della punta del campanile. A causa delle forti raffiche di vento di questi giorni anche ieri sono caduti calcinacci. Da qui la decisione di chiudere per motivi di sicurezza l’area.

Paola Calvano (il centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.