La denuncia del SIPPE (Sindacato Polizia Penitenziaria)

Vasto, detenuto colpisce con un pugno in faccia un agente di Polizia Penitenziaria

E’ accaduto nella tarda mattinata di ieri presso il penitenziario di Vasto. A denunciare il caso è il Presidente del Sippe (Sindacato Polizia Penitenziaria) Alessandro De Pasquale unitamente al Segretario Generale Carmine Olanda che da sempre mettono in luce le difficili condizioni in cui lavorano gli Agenti nei vari penitenziari d’Italia.
Il detenuto, Italiano, per futili motivi avrebbe colpito l’agente con un feroce pugno, causandogli un trauma cranico con una prognosi di 25 giorni e il ricovero in ospedale.
Se ci avessero dotati di taser – aggiunge De Pasquale – probabilmente questo evento critico non si sarebbe concretizzato. Infine – conclude il sindacalista – spiace che il decreto sicurezza, recentemente approvato dal Parlamento, non abbia previsto una norma che sanzioni severamente le aggressioni, in continuo aumento, poste in essere dai detenuti.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.