Banner Top
Banner Top

Traffico di droga nel carcere, lui nega e la moglie non parla

Lei si è avvalsa della facoltà di non rispondere. Lui invece ha parlato rigettando tutte le accuse. E pazienza se in mano agli investigatori ci sono intercettazioni ambientali che lo inchiodano. Dopo l’interrogatorio di garanzia che si è tenuto ieri mattina nel carcere di Lanciano, resta in cella F. D. R., 33 anni , mentre la moglie A B., 31 anni di Vasto è ai domiciliari.

I due sono accusati di concorso in spaccio di sostanze stupefacenti aggravato e continuato. La coppia, difesa dall’avvocato Raffaele Giacomucci, è stata arrestati martedi mattina con altre 5 persone coinvolte nell’operazione antidroga denominata “Pacco Free”.

La coppia rom avrebbe avuto un ruolo determinante nel traffico di stupefacenti all’interno del carcere di Larino dove il trentatreenne era rinchiuso. A seguito dell’inchiesta l’uomo è stato trasferito per esigenze cautelari nel carcere di Lanciano. Secondo quanto riportato dall’ordinanza di custodia cautelare, A.B. su disposizione del marito il 21 agosto scorso sarebbe arrivata al colloquio nascondendo addosso una partita di droga addosso. Il colloquio fra i due coniugi venne immediatamente sospeso ma a la droga non fu trovata. Una settimana dopo nel corso di un altro colloquio intercettato dagli investigatori, F.D.R. rivelò alla moglie di avere nascosto la droga nel materasso. In altre occasioni il rom avrebbe incaricato un’altra donna di nascondere droga nelle parti intime per portarla al figlio detenuto con lui.

Paola Calvano (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.