Alle ripetute segnalazioni di Antonio Parisi, vigile urbano in pensione e vice presidente del Comitato di quartiere, si è aggiunta ora quella di Michele Lacanale, coordinatore cittadino della Lega

Belvedere Romani in stato di abbandono

Foto Belvedere 2

Siringhe usate nei bagni pubblici, bottiglie rotte e rifiuti abbandonati nell’area verde. E’ un’immagine di degrado e di abbandono quella offerta dal Belvedere Romani, zona del centro storico dove i residenti reclamano da anni maggiore attenzione e cura. Alle ripetute segnalazioni di Antonio Parisi, vigile urbano in pensione e vice presidente del Comitato di quartiere, si è aggiunta ora quella di Michele Lacanale, coordinatore cittadino della Lega.

“In seguito  ad alcune segnalazioni che mi sono pervenute da alcuni cittadini residenti della zona, ho effettuato un sopralluogo nel quartiere e mi si sono presentante delle immagini sconcertanti”, racconta Lacanale, “siringhe usate nei bagni pubblici, bottiglie rotte e sporcizia nell’area verde che mi hanno trasmesso un senso di abbandono e di insicurezza che i residenti del quartiere percepiscono quotidianamente. E’ auspicabile che l’amministrazione comunale prenda presto dei provvedimenti per bonificare l’area e per presidiare la zona potenziando, con nuove assunzioni e nuovi mezzi, la polizia municipale che, nel disegno del nostro leader Matteo Salvini, entrerà presto nelle forze dell’ordine comprese dalla legge n.121 del 1981. Garantire ai cittadini la possibilità di vivere i parchi e i quartieri in sicurezza deve essere un imperativo primario di tutti gli amministratori”, incalza il leghista, “nei prossimi giorni chiederò ai nostri consiglierei comunali Francesco Prospero e Alessandra Cappa di portare nell’aula consiliare la problematica dell’abbandono del Belvedere Romani e, nel contempo, invito tutti i cittadini vastesi a segnalarci le problematiche dei quartieri in cui vivono, mettendosi in contatto con noi per avviare a Vasto la “Rivoluzione del Buonsenso” che la Lega sta già attuando a livello nazionale”, conclude Lacanale.

Nelle scorse settimane era stato Parisi a denunciare le condizioni di degrado in cui versa lo storico quartiere cittadino dove campeggia il monumento all’emigrante, arricchendo la segnalazione con un dossier fotografico inviato al sindaco Francesco Menna e ai parlamentari del Vastese.  

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *