Banner Top
Banner Top

Ingegnere di Vasto inventa un robot per i terremotati

Sette mesi fa aveva fatto parte del pool di ricercatori dell’Istituto italiano di tecnologia di Genova arrivati a Los Angeles con il gioiello d’ingegneria Walkman, il robot vigile. Luca Muratore, 28 anni, di Vasto ingegnere e ricercatore è ora fra i papà di Centauro, il robot concepito dall’Istituto italiano di tecnologia per salvare vite umane nelle emergenze e nelle zone terremotate. Luca ha costruito l’architettura informatica di controllo di Centauro ed è in grado di guidare il robot telecomandato. Centauro è alto un metro e mezzo e pesa 93 chilogrammi.

“Ha 42 motori“, spiega l’ingegnere vastese “Quattordici motori sono nelle braccia, uno nel dorso, sei per ogni zampa e tre per la testa”. Centauro si trova ora all’Humanoid and Human Centered Mechatronics Lab di Genova. L’autonomia del robot, capace di agire in situazioni di emergenza, è di due ore ma con batterie supplementari può essere raddoppiata.

Prossimamente Centauro sarà presentato a Focus Live il museo della scienza e tecnologia in programma a Milano dall’8 all’11 ottobre.

Sono in tanti a chiedere alla Regione Abruzzo di invitare Luca nelle zone devastate dal terremoto. Centauro si sposta velocemente grazie alle ruote e può camminare anche a 4 zampe. “E’ stato pensato“, spiega Luca Muratore “per rendersi utile in zone colpite da eventi disastrosi, dove per l’uomo è difficile arrivare”.

Potrebbe diventare il migliore amico della protezione civile e dei vigili del fuoco , proprio come Walkman, il robot vigile del fuoco, progettato da Luca per intervenire in situazioni di emergenza e localizzare i pericoli prima dell’intervento delle squadre dei soccorritori. I robot sono stati realizzati dal Lit di Genova, che collabora anche con il Centro di ricerca Enrico Piaggio dell’università di Pisa, il Politecnico di Losanna, l’istituto di tecnologia tedesco Karlsruhe e l’Universita Cattolica di Lovanio, in Belgio. Il team italiano di cui fa parte Luca Muratore ha conquistato l’Europa e non finisce di stupire. Luca considera l’umanoide Centauro una sua creatura.

Il 28enne vastese è il ricercatore più giovane del team, che ha curato e curerà la meccanica, il software e l’elettronica del robot umanoide. Un’altra grande la soddisfazione per la famiglia , papà Filandro Muratore e mamma Barbara entrambi bancari di Vasto. Tutta la città è orgogliosa di Luca il papà vastese dei robot che controllati a distanza da un operatore diventano un alter ego dell’uomo in situazioni di pericolo.

Paola Calvano (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.