Vasto, l'eurodeputata Daniela Aiuto: il Comune non ha saputo intercettare le risorse

“L’area Sic senza i fondi europei”

daniela aiuto

“L’area Sic di Vasto Marina paga lo scotto della mancata intercettazione dei fondi europei”. Daniela Aiuto tira le somme dopo il tavolo tecnico al quale ha partecipato insieme all’assessore alle politiche ambientali, Paola Cianci e ad alcuni tecnici comunali.

Era stata la stessa eurodeputata del gruppo Efdd a chiedere un incontro per discutere delle problematiche inerenti la riserva Marina di Vasto e l’annesso sito di interesse comunitario alla luce di progetti quali l’installazione di 52 pali della luce altri quattro metri e la realizzazione di un camminamento pedonale a fianco della pista ciclabile e a ridosso della vegetazione retrodunale. La Aiuto, che nelle scorse settimane ha presentato una interrogazione alla Commissione Europea, ha chiesto all’amministrazione comunale di valutare altre alternative meno impattanti, trattandosi di interventi che ricadono in un’area soggetta a tutela da leggi nazionali e comunitarie.

“Ho riscontrato un atteggiamento di totale chiusura”, commenta l’eurodeputata, “l’assessore Cianci e i tecnici comunali si sono trincerati dietro il parere della Sovrintendenza, che ha dato il via libera ai pali alti quattro metri, all’appalto già aggiudicato e alla mancanza di risorse finanziarie. Hanno detto, in pratica, che con i fondi disponibili non hanno potuto vagliare altre soluzioni progettuali, come le luci interrate con vetro antisfondamento, sicuramente più consone ad un ambiente protetto. In pratica l’area Sic di Vasto Marina paga lo scotto della mancata intercettazione dei fondi europei”, incalza la Aiuto, “visto che il comune di Vasto in tutti questi anni non è stato in grado di attingere ai finanziamenti della Ue. Per quanto mi riguarda mi sono messa a disposizione: sono pronta a dare una mano a prescindere dal colore politico”.

Intanto a settembre,  con la ripresa dell’attività parlamentare, la Commissione europea dovrà pronunciarsi sulla richiesta avanzata dalla Aiuto di fermare i lavori per l’installazione dei pali della luce alti 4 metri, i cui lavori sono stati aggiudicati alla ditta  Edil Asfalti srl di Città Sant’Angelo per un importo di 64.439 euro. Gli interventi, programmati inizialmente a luglio, sono slittati a fine agosto.  

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *