Il cantiere biancorosso resta aperto e resterà aperto fino al prossimo 26 luglio quando l'undici di Ottavio Palladini salirà a Colledimezzo per cominciare il ritiro precampionato

Ecco come sta nascendo la nuova Vastese

Stadio-Aragona-600x200

In queste ultime ore sono successe tante cose. Ed altre ancora succederanno nelle prossime a conferma che il cantiere biancorosso resta aperto e resterà aperto fino al prossimo 26 luglio quando l’undici di Ottavio Palladini salirà a Colledimezzo per cominciare il ritiro precampionato.
LA SQUADRA: Al momento i nuovi giocatori già ingaggiati sono gli attaccanti Giampaolo e Napolano, il difensore Del Duca ed i centrocampisti D’Alessandro e Pagliari. Della passata stagione sono stati confermati Fiore, Iarocci, Viscardi, Stivaletta e Di Pietro. Di fatto più di mezza squadra.
La settimana che è appena iniziata potrebbe essere decisiva per chiudere le altre trattative ancora in corso. La società del presidente Franco Bolami è ancora alla ricerca di un portiere, un difensore, un centrocampista ed una prima punta. Oltre ad almeno altri due under.
Per l’attacco la trattativa più calda è quella che porta all’attaccante albanese della Varesina Henry Shiba, 30 anni. Si tratta di una punta centrale di grande esperienza. Palladini lo ha allenato nella Sambenedettese e vorrebbe portarlo a Vasto. Poi il diesse Ferdinando Ruffini sta lavorando anche per la conferma di Vito Leonetti e l’ingaggio di Vito Esposito. Due trattative non semplici, soprattutto la seconda.
GLI ULTIMI ARRIVI: Intanto Matteo D’Alessandro, un giocatore di talento e di grande esperienza.
Classe 1989, di Sondrio, formatosi nelle giovanili del Como e del Genoa, vanta 46 presenze in Serie B (con le maglie della Reggina e della Pro Vercelli), 76 in Serie C (con Reggiana, Cuneo, Monza, Pro Patria e Lumezzane). Nella seconda parte della scorsa stagione è stato in Serie D con l’Abano.
Può ricoprire più ruoli (esterno destro difensivo, centrocampista e mezzala) e la sua duttilità potrà essere preziosa per le esigenze della squadra.
“Sono contento ed entusiasta di essere a Vasto – le prime parole di Matteo D’Alessandro all’Aragona -. E’ una piazza importante per la categoria, le ambizioni non mancano, sono rimasto favorevolmente impressionato dalla dirigenza e dal primo impatto con questo ambiente.”
E poi Giorgio Pagliari, classe 1999, giovane centrocampista marchigiano originario di Tolentino, figlio di Giovanni, ex attaccante del Chieti ed allenatore, in Abruzzo, di Rosetana e L’Aquila.
Di proprietà dell’Atalanta in Serie A, Giorgio Pagliari arriva a Vasto in prestito, con l’intesa raggiunta dal direttore sportivo Ferdinando Ruffini ed il responsabile del settore giovanile del club orobico Maurizio Costanzi. La stagione scorsa ha indossato la maglia del Caravaggio, collezionando 9 presenze in Serie D. Altre esperienze, per lui, alla Primavera dell’Atalanta ed al Tolentino in Eccellenza marchigiana. L’arrivo di Pagliari rinforza il settore under dopo le conferme di Iarocci (1999) e Di Pietro (1988).
LO STAFF DI PALLADINI: con il nuovo tecnico ed il suo vice Luigi Voltattorni lavoreranno fianco a fianco il preparatore atletico Riccardo Cantarini ed il preparatore dei portieri Giancarlo Beni.
Cantarini, l’anno scorso, è stato assistente preparatore atletico a Teramo, con Palladini alla guida tecnica. Beni invece vanta un’esperienza pluriennale da giocatore, con tanti gettoni di presenza in Serie C, ed un’attività da preparatore già realizzata nel corso delle precedenti stagioni.
Saranno loro a comporre lo staff tecnico nella stagione 2018-2019 del club biancorosso.
IL SETTORE GIOVANILE: Paolo Acquarola, Donato Anzivino, Ilyas Zeytulaev, Antonio Maccione ed Emiliano Lanza: saranno loro gli allenatori delle formazioni del settore giovanile della Vastese Virtus.
L’ufficializzazione è stata resa dal presidente del settore giovanile biancorosso Massimo Giannone.
Acquarola guiderà la squadra Juniores Nazionale, Anzivino e Zeytulaev saranno i trainer di Allievi e Giovanissimi, Maccione e Lanza sono stati invece confermati al timone degli Allievi e dei Giovanissimi.
Giannone, che sarà sempre coadiuvato nell’attività dal coordinatore tecnico Alfonso De Filippis e dal direttore sportivo Giuseppe De Cillis, ha reso poi noti i nomi dei componenti dello staff tecnico: Davide Ruffilli sarà il preparatore atletico, Mario Morrone, con il team della sua scuola di portieri, si occuperà della formazione degli estremi difensori dei vari gruppi. Per entrambi si tratta di un ritorno in biancorosso.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *