Vasto

Vasto, D’Alessandro (Lega): accorpate le istituzioni culturali

Davide D'Alessandro

Plaudo alle celebrazioni del bicentenario Palizzi, ma vanno tagliate alcune spese ed eliminate le scatole vuote”. Davide D’Alessandro torna alla carica sulla cultura con una interrogazione incentrata sui costi affrontati dal Comune per il pagamento del personale del Teatro Rossetti e del Centro studi rossettiani.

“Da tempo propongo l’accorpamento delle Istituzioni culturali, non per fare una sorta di Minculpop ma per ridurre notevolmente costi e sprechi”, spiega il consigliere della Lega, “le scatole vuote debbono essere eliminate, i casi di conclamato familismo estirpati, così come è impensabile continuare a spendere poco per gli eventi e moltissimo per chi li organizza. Vasto è una città senza cultura, perché si continua a pensare troppo a remunerare chi la organizza e non a creare eventi di straordinario valore. Bisogna svuotare le tasche di chi negli ultimi 12 anni ha accumulato”.

Anna Bontempo (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *