Gita scolastica per conoscere uno dei borghi più belli d’Italia

Le quinte della Spataro alla scoperta di Tagliacozzo con il progetto “Abitare i luoghi”

6686dc70-a56a-4ce1-b3cc-48c4151aceca
Esperienza di interscambio culturale e didattico tra le classi della quinta B e C della Scuola Primaria “G. Spataro” del Comprensivo n.1 di Vasto con l’Istituto Argoli , Omnicomprensivo di Tagliacozzo, nell’ambito del progetto “Abitare i Luoghi” promosso dall’Associazione Nazionale Comuni d’Italia, gli Uffici Scolastici Regionali di Abruzzo e Molise e Ricercazione, presieduto dal dr. Orazio Di Stefano.
I ragazzi vastesi e i loro docenti, dopo una grande accoglienza da parte della Preside Prof.ssa Patrizia Marziale , e delle collaboratrici del dirigente:  Prof.ssa  SAVINA MARIA ROSARIA,  Ins. NACCA  MARY ,  hanno avuto modo di conoscere l’attività didattica delle classi quinte di Tagliacozzo sul progetto trasversale e verticale  “Il migrante Enea”, che parla dell’esodo dell’eroe mitologico migrante, per nulla diverso dai profughi che dai continenti colpiti dalla guerra, dalla fame, dalle persecuzioni si riversano oggi sulle nostre coste alla ricerca di un futuro migliore. Inoltre le classi quarte hanno illustrato le origini e i monumenti più importanti di Tagliacozzo, che poi insieme, malgrado il maltempo, hanno visitato anche con l’ausilio delle ragazze dell’Istituto Turistico.  Hanno visitato il bellissimo borgo medioevale, racchiuso da un cinta muraria del Quattrocento, la Chiesa di San Francesco con il suo meraviglioso chiostro affrescato con scene di vita del Santo di Assisi, e in cui è sepolto il Beato Tommaso da Celano – primo biografo di San Francesco e il convento dei Santi Cosma e Damiano. Hanno poi avuto dei cenni sul parco geologico Risorgenti dell’Imele.
I ragazzi della Spataro di Vasto hanno invece rappresentato un breve momento dello spettacolo teatrale che li vedrà protagonisti sabato 19 maggio 2018 al teatro delle figlie della Croce di Vasto, dal titolo “Giulio Cesare… ma non lo dite a Shakespeare”, nei costumi tipici dell’antica Roma. Nella breve anteprima teatrale  un antico Histoniense arriva a Roma per parlare con Giulio Cesare e fare richieste per la sua città, ovviamente in dialetto vastese. Hanno poi parlato, mediante un power point di Vasto dal punto di vista storico, geografico, economico, gastronomico, invitando ovviamente i nuovi amici a contraccambiare la visita per visitare i luoghi incantevoli di Vasto.
Questa esperienza è servita ai ragazzi vastesi a conoscere nuovi amici, ad approfondire l’interessante storia di Enea, a conoscere il bellissimo borgo di Tagliacozzo. Un’interessante interscambio culturale, didattico in un clima di divertimento.
I ragazzi delle classi quinta B e C
Scuola Primaria “G. Spataro”- Comprensivo n.1 – Vasto 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *