Superfood: mito o realtà

manuela di silvio

Gli spinaci di Braccio di ferro sono forse il primo esempio di Superfood nella storia.  Questo termine che non è scientifico, ma coniato dal marketing, non ha un significato preciso, può indicare o degli alimenti che grazie alla ricchezza dei loro nutrienti sono in grado di contrastare alcune malattie degenerative oppure può essere utilizzato per indicare alimenti ricchi di vitamine, sali minerali, antiossidanti; ma bisogna andarci cauti. Tra i Supercibi troviamo le bacche di goji, quelle di acai, il melograno, il cacao, i semi di lino, lo zenzero, il succo di aloe, il caffè verde ecc, tutti alimenti sanissimi, ma che non sono ovviamente la soluzione a ogni male, ma poiché molto persone temono di non assumere abbastanza antiossidanti e vitamine, le vendite di questi alimenti negli ultimi tempi è aumentata enormemente. In realtà la promozione al consumo di questi prodotti è più che altro una questione di marketing, come già detto, e il Superfood è un modo per spingere sul mercato tutta una sere di alimenti vantandone la presunta capacità di migliorare lo stato di salute del consumatore e sembra che siano proprio gli italiani i più accaniti sostenitori di questi alimenti.

I Superfood hanno un grande successo perché le persone sono convinte che se un alimento è salutare, è meglio assumerne il più possibile, ma questo è un errore perché il nostro corpo assimila solo la quantità necessaria di nutrienti, eliminando tutto il resto. Inoltre anche se un alimento è importante per la nostra salute, assumerne quantità elevate può essere dannoso; ad esempio le noci sono utili perché ricche di grassi buoni, ma sono molto caloriche, peri cui possono farci aumentare di peso. Ovviamente il fatto che questi alimenti non abbiano proprietà miracolose, non significa che non vadano consumati, ma possono essere sostituiti da alimenti più nostrani risparmiando un po’ di soldini. Inoltre se si mangia male e si ha una patologia accertata, la situazione non migliorerà di certo mangiando, ad esempio, quantità enormi di bacche di Goji. Quindi invece di cercare un solo nutriente per le sue presunte proprietà salutari, dovremmo mangiare molti cibi di origine vegetale, verdure e frutta, cereali integrali, legumi e semi oleosi, infatti non c’è una sola sostanza presente in questi Supercibi che non possiamo trovare nella nostra alimentazione quotidiana se rispettiamo le regole basi.

La ricerca scientifica sulle effettive proprietà di questi alimenti è molto cauta perché il loro contenuto di sostanze che aiutano a mantenerci in salute non sono in concentrazioni tali da poter essere delle medicine, inoltre gli alimenti vengono studiati singolarmente non tenendo conto delle interazioni che possono avvenire all’interno dell’organismo e che dipendono dalla genetica e dallo stile di vita. Avrete notato che spesso escono pubblicazioni discordanti sugli effetti del cibo sulla nostra salute, questo perché molte notizie che corrono sul web non sono  supportate da studi scientifici, per cui si legge tutto e il contrario di tutto e spesso sono leggende metropolitane. In realtà non esistono affatto i Superfood, ma tutti i cibi sono nutrienti e preziosi per la nostra salute. Pensare che un gruppo di alimenti “super” possa migliorare in modo significativo il nostro benessere è errato, sarebbe opportuno sostituire il Superfood con una Superdieta: mangiare un po’ di tutto nelle giuste quantità, variando il più possibile e concedersi anche qualche strappo senza troppe preoccupazioni.

D.ssa Manuela Di Silvio
Consulente nutrizionale- Farmacista
Rif. Pag. fb Dr.ssa Manuela Di Silvio
Nutrizione consulenza

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *