Aggressione a San Salvo. Tre coetanei lo accerchiano e lo prendono a calci e pugni, un passante avvisa la polizia municipale ed evita la tragedia

Ragazzino di 15 anni picchiato dal branco

bullismo-441627.660x368

 Picchiato dal branco. Un ragazzino di 15 anni è stato aggredito sabato sera in piazza Aldo Moro da tre coetanei. Il pestaggio è avvenuto intorno alle 22. La vittima pare fosse appena uscita da un locale. Spintonato con violenza è stato gettato a terra.

Subito dopo i bulli hanno infierito su di lui con calci e pugni. Provvidenziale è stato l’intervento di un testimone che ha subito dato l’allarme chiamando sul posto la polizia municipale.

l ragazzo soccorso e accompagnato nell’ambulatorio della guardia medica è stato poi trasportato al pronto soccorso del San Pio. Le ferite fortunatamente non sono gravi. Resta la gravità di un gesto che fa il paio con l’aggressione di qualche settimana fa ad alcuni anziani e l’umiliazione inferta ad un disabile a scuola a febbraio del 2017.

Questa mattina gli investigatori attraverso il racconto di altri giovani che hanno assistito alla violenta sequenza cercheranno di fare piena luce sulla vicenda . Non si conoscono al momento i motivi dell’aggressione.

LE VERSIONI . Diverse e discordanti le versioni su quanto accaduto. Secondo alcuni la vittima e i suoi aggressori avevano discusso all’interno di un locale e all’uscita sarebbe avvenuto il pestaggio. Secondo altri i tre ( e pare ci fosse anche un quarto ragazzo a poca distanza) hanno aspettato la vittima e dopo averla schernita l’hanno fatta cadere per poi infierire sul suo corpo. L’amministrazione comunale, che ha più volte denunciato la violenza, ha stigmatizzato l’accaduto. San Salvo è sconvolta e chiede giustizia.

Tantissimi i commenti comparsi ieri su facebook “Queste cose non possono e non devono accadere. A quel ragazzo è andata bene perchè qualcuno è intervenuto, ma poteva andare peggio”, dicono i cittadini .

La vittima conosceva i tre. Gli investigatori vogliono capire se il 15enne sia stato o meno minacciato in precedenza. Gli aggressori, se denunciati dai genitori del 15enne picchiato, rischiano una severa condanna. Mettere le mani addosso a qualcuno e procurargli una lesione personale comporta la reclusione da 6 mesi a 3 anni, oltre al risarcimento del danno alla parte lesa.

I PRECEDENTI. San Salvo non nasconde di essere preoccupata per il ripetersi di episodi di violenza che hanno per protagonisti dei ragazzini: tre le vicende inquietanti avvenute in 13 mesi. Il 10 febbraio 2017 un gruppo di adolescenti chiuse in bagno un coetaneo sottoponendolo ad una serie di angherie e filmando la scena con un cellulare. Nei loro confronti anche la scuola prese provvedimenti. Un mese fa alcuni ragazzi, di età compresa tra i 14 e i 15 anni, hanno aggredito gli anziani che frequentano la villa comunale di San Salvo. Pare che i minorenni non abbiano gradito di essere stati redarguiti per alcuni loro comportamenti arroganti. Hanno reagito con violenza alla parole dando un calcio nel sedere ad un anziano, spintonandone un altro e rubando il cappello ad un terzo anziano per poi giocarci a pallone. Atti che hanno destato sconcerto.

Ora San Salvo deve fare i conti con un’altra brutta vicenda di bullismo.

Paola Calvano (Il Centro)

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *