In scena dalla compagnia teatrale di Termoli “'U Battellucce", ideata e plasmata dal maestro Nicolino Cannarsa

“I promessi sposi”, grande successo per la commedia musicale

28958901_10209034529020909_6104873309172662272_o

Grande successo al Politeama Ruzzi di Vasto per la commedia musicale “I promessi sposi”, portata in scena dalla compagnia teatrale di Termoli “’U Battellucce”, ideata e plasmata dal maestro Nicolino Cannarsa.

Il pubblico presente ha riservato agli interpreti ed all’autore sul palco scroscianti applausi per tutta la durata di quasi 3 ore dello spettacolo, dimostrando di essersi molto divertito e di apprezzare il lavoro artistico svolto dai circa quaranta attori non professionisti, che nella vita provengono da ceti sociali dei più svariati ma che hanno un unico comun denominatore, l’amore smisurato per lo spettacolo teatrale.

Nicolino Cannarsa ha impiegato circa 2 anni di preparazione prima di portare in scena per la prima volta la compagnia lo scorso mese di giugno a Guglionesi e con questa di Vasto è giunta alla sua ottava rappresentazione in 9 mesi, in attesa della nona che ci sarà l’8 aprile al teatro Flaiano di Pescara.

Questa commedia musicale è stata proposta anche per alcune scolaresche molisane nel mese scorso e avverrà di nuovo per le scuole di Santa Croce di Magliano per poi concludersi con le repliche l’estate prossima all’aperto a Termoli.

Nel frattempo, la compagnia non si culla sugli allori e sta già lavorando ad un prossimo spettacolo.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *