Lodevole l'iniziativa del consigliere Alessandra Cappa di Unione per Vasto che ha chiesto al Sindaco con la lettera che pubblichiamo di onorare la memoria di Tommaso Saraceni, trucidato e infoibato dai partigiani comunisti del maresciallo iugoslavo Tito

“Nella Giornara del ricordo non si può non commemorare Tommaso Saraceni”

alessandra cappa

“In vista della Giornata del Ricordo, istituita con legge dello Stato per onorare le vittime di quel genocidio – ha affermato Alessandra Cappa non ci si può esimere dal commemorare Tommaso Saraceni”.

Gentilissimo Sindaco,

come Ella ben sa, il giorno 10 febbraio è stato scelto dal Parlamento italiano come “il Giorno del Ricordo”, in memoria delle vittime delle foibe e degli esuli istriano-dalmati, dapprima costretti ad abbandonare le loro case e poi barbaramente uccisi e gettati nelle foibe.

Credo sia inutile sottolineare quanto l’istituzione di questa giornata abbia voluto riportare una certa correttezza nella descrizione storica di quei tragici eventi che, seppur dimenticati per quasi cinquant’anni, rappresentano una delle pagine più amare della nostra Storia.

Allo stesso modo, sono certa che non Le sfuggirà che il ricordo di tale giornata vuole perseguire l’ancor difficile intento di trovare una memoria storica condivisa, premessa necessaria di un’Italia migliore.

Orbene, di quegli eventi così dolorosi della nostra storia patria è stato protagonista, ahinoi, anche il vastese Tommaso Saraceni, uno dei 97 militari della Guardia di Finanza della Caserma di Campo di Marzio di Trieste prelevati e trucidati senza pietà nelle foibe.

Penso allora sia giusto – e sono certa che anche Lei condivida tale convincimento – che in occasione del Giorno del Ricordo di quest’anno si renda omaggio, con un gesto concreto, anche alla memoria di questo nostro concittadino vastese, indotto con l’inganno, insieme agli altri militari della Guardia di Finanza della città friulana, a consegnare le armi, e poi barbaramente ucciso nelle foibe friulane.

Tale mia convinzione si fonda sulla considerazione che, un anno fa, nell’ambito di un Consiglio comunale, è stata approvata una mozione che impegnava tutti, e in primo luogo Lei, ad intitolare una strada a questo nostro concittadino, affinché vivido potesse rimanere in tutti noi il monito di questi dolorosi eventi.

Sono certa, quindi, che non Le sfuggirà la fondamentale importanza che il ricordo e, dunque, la conoscenza e la comprensione di questa tragica pagina della storia italiana possano e debbano avere per le nuove generazioni dei giovani vastesi.

Le chiedo, quindi, di non indugiare oltre, di intitolare una strada della nostra Città al Vastese Tommaso Saraceni in occasione delle celebrazioni del Giorno del Ricordo del 10 febbraio 2018, a futura memoria del Suo estremo sacrificio.

Alessandra Cappa

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *