Diabete di tipo 2 e alimentazione

manuela di silvio

Il diabete mellito di tipo 2 è la forma di diabete più frequente ed è caratterizzato o da una insufficiente produzione di insulina da parte pancreas oppure l’insulina prodotta non agisce in maniera soddisfacente. In ogni caso ci sarà un aumento dei livelli di glucosio nel sangue. Si manifesta di solito in età adulta, anche se recentemente sembra presentarsi anche prima, le cause dell’insorgenza del diabete di tipo 2 possono essere di tipo ereditario o ambientali. All’ereditarietà si affiancano altri aspetti della persona come l’obesità, la vita sedentaria, ipercolesterolemia e ipertrigliceridemia. Nel diabete di tipo 2 è fondamentale il rispetto di una dieta e una costante attività fisica, questi accorgimenti se seguiti con costanza portano ad un ottimo controllo dei valori della glicemia.

Un’alimentazione ben bilanciata rappresenta la cura essenziale del diabete perché permette di mantenere sotto controllo il livello di zucchero nel sangue. In questo tipo di diabete la dieta ideale non è affatto complessa o restrittiva, la cura base consiste in una dieta povera di grassi senza escludere pane, pasta, riso, patate e frutta e l’assunzione di molte fibre vegetali che riducono l’assorbimento degli zuccheri ingeriti e del colesterolo, quello che cambia rispetto all’alimentazione di una persona sana è la quantità dei carboidrati. Fra i carboidrati complessi è preferibile la pasta, rispetto al riso o alle patate, perché questi hanno un indice glicemico più alto.

L’apporto calorico giornaliero per un diabetico è uguale a quello del soggetto non diabetico, l’importante è mantenere il peso forma, se un soggetto diabetico è in sovrappeso o obeso, l’alimentazione deve essere ipocalorica, per consentire un calo del peso corporeo e ovviamente l’assunzione degli zuccheri semplici a rapido assorbimento come dolci o altri cibi troppo ricchi di zuccheri deve essere ridotta preferendo gli zuccheri complessi a lento assorbimento come cerali integrali, legumi, vegetali e frutta. È importante che la dieta venga personalizzata tenendo conto delle abitudini alimentari della persona e della famiglia, in linea generale è utile distribuire le calorie in tre pasti principali e due spuntini, evitando lunghi periodi di digiuno, tanto quanto i pasti troppo abbondanti.

Quindi cosa è consigliabile mangiare? Verdure cotte e crude, quest’ultime soprattutto se consumate all’inizio dei pasti, aiutano a mantenere sotto controllo la glicemia; legumi, rallentano la velocità di assorbimento del glucosio e regolane sazietà; cereali integrali, l’orzo e l’avena sono l’ideale perché hanno un indice glicemico più basso; frutta con moderazione; grassi, quelli dei semi oleosi sono l’ottimale perché favoriscono le funzione dell’insulina e per condire l’olio extravergine d’oliva. Come già detto l’attività fisica è importante quanto una corretta alimentazione perché favorisce il consumo di glucosio nei muscoli contribuendo ad abbassare la glicemia. Le linee guida raccomandano di alzarsi dalla sedia ogni 30 minuti e di effettuare regolarmente attività fisica almeno 3 volte a settimana. Lo sport migliora la sensibilità insulinica e contribuisce in modo significativo alla prevenzione del diabete di tipo 2. Ovviamente se dieta e attività sportiva non sono sufficienti a riportare i valori della glicemia a livelli ottimali, si ricorrerà all’assunzione di farmaci. Quindi è molto importante iniziare un percorso di educazione alimentare, è bene togliersi qualche sfizio ogni tanto, ma se si vuol stare bene è fondamentale seguire uno stile di vita sano.

D.ssa Manuela Di Silvio
Consulente nutrizionale- Farmacista
Rif. Pag. fb Dr.ssa Manuela Di Silvio
Nutrizione consulenza

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *