L'avvocatura comunale dà parere favorevole all'incarico per altri cinque anni alla società mista

Servizio rifiuti, c’è il sì alla proroga alla Pulchra

comunepulchra

C’è il parere favorevole dell’avvocatura comunale alla proroga della convenzione con la Pulchra, la società mista a prevalente capitale pubblico che si occupa del servizio di igiene urbana, finita di recente nel mirino della Commissione di vigilanza. In vista della scadenza, prevista fra poco più di un anno (il 16/07/2018), il sindaco Francesco Menna ha messo in moto lo staff di legali dell’ente per verificare la possibilità di prorogare per altri cinque anni la convenzione – come richiesto dalla società in cui il Comune è socio di maggioranza con il 51% del pacchetto azionario  – o di indire una gara d’appalto come vorrebbero le minoranze consiliari. Nella relazione rimessa nelle mani del primo cittadino dal dirigente dell’avvocatura comunale, Alfonso Mercogliano, la proroga della convenzione viene ritenuta tecnicamente fattibile per due ordini di motivi: sia perché prevista nel contratto, sia perché si fa riferimento ad una gestione affidata a suo tempo con una gara ad evidenza pubblica. Insomma, la proroga può essere concessa, ma a decidere sarà la politica che, in ogni caso, dovrà tenere conto necessariamente del nuovo quadro normativo.

“Le polemiche proroga si, proroga no mi sembrano strumentali”, attacca l’assessore all’Ecologia, Paola Cianci, “come amministrazione stiamo facendo le nostre valutazioni anche alla luce dell’avvento dell’Agir, che  imporrà un cambiamento nella gestione dei rifiuti che affronteremo nel rispetto della norma e con la massima trasparenza. Stiamo comunque parlando di una convenzione che risale al 1998”, chiosa la vice sindaca, invitata dalla minoranza presente in Commissione vigilanza a riferire sulla estensione della raccolta differenziata a Vasto Marina, sulla scorta di una serie di atti adottati dalla precedente giunta comunale guidata da Luciano Lapenna, oggi componente di maggioranza dell’organismo consiliare presieduto da Vincenzo Suriani (Fratelli d’Italia-An). L’audizione è in programma  entro la fine del mese. I passaggi da chiarire sono quelli individuati in una relazione dal consigliere comunale del Movimento 5 stelle, Marco Gallo, il quale, spulciando tra le carte, ha ravvisato alcuni aspetti contrattuali che meritano approfondimenti. Uno di questi è relativo al compenso stabilito dal Comune alla Pulchra per l’attivazione del servizio nel quartiere rivierasco. Compenso  che, stabilito inizialmente in 150mila euro (somma pari al risparmio conseguito per il minor quantitativo di rifiuti indifferenziati da conferire in discarica), è poi lievitata fino a 200mila euro. Su queste ed altre circostanze l’opposizione chiede che si faccia chiarezza, ponendo il proprio veto alla proroga della convenzione.

                 Anna Bontempo  (Il Centro)

 

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Notizie correlate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *