Banner Top
Banner Top
Banner Top

L’ira di Zavattaro contro i sindaci dopo la bocciatura del Bilancio di previsione

ZavattaroIeri l’ufficializzazione della bocciatura da parte della Corte dei conti del Bilancio di previsione 2014 della Asl 02 Lanciano-Vasto-Chieti, decisione assunta anche dal Comitato ristretto dei sindaci, convocato d’urgenza dal presidente Luciano Lapenna, che ha fatto proprio e ha condiviso in pieno quel parere; oggi la presa di posizione del manager della Asl Francesco Zavattaro che stigmatizza il comportamento dei sindaci: “Ciò è singolare dal momento che ogni giorno gli stessi sindaci ci accusano di fare fin troppi tagli – ha detto Zavattaro, secondo il quale il bilancio proposto che ha cercato di limitare i tagli a personale e servizi e per questo è stato bocciato dalla Corte.

“Dal Comitato ristretto ci saremmo aspettati, al contrario, maggiore supporto – ha aggiunto il manager – Probabilmente i sindaci non hanno ben compreso il significato della non approvazione del bilancio da parte del Collegio sindacale, altrimenti avrebbero dovuto reagire in maniera esattamente contraria. Ripeto: se dovessi dare ragione a questo giudizio, dovrei fare un bilancio meno ottimistico e prevedere di spendere meno e tagliare di più. Al contrario, proprio perché non abbiamo una visione ragionieristica e abbiamo piena fiducia nei dati posti alla base delle nostre scelte, riteniamo di poter andare avanti tranquillamente con il documento che abbiamo adottato”.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.