Banner Top
Banner Top

L’eredità di Mattei, i riconoscimenti dopo il silenzio

DSC_0028“Dalla morte di Mattei è passato oltre un decennio prima che qualcuno ricominciasse a parlare di lui.”
Per la dottoressa Lucia Nardi, dirigente ENI e responsabile delle iniziative culturali, nonché relatrice all’incontro tenutosi ieri sera presso l’Agenzia per la promozione culturale di via Michetti, il nome di Mattei è stato a lungo ignorato, quasi fosse motivo di imbarazzo, forse anche per le circostanze della morte. “Da dieci anni a questa parte si comincia finalmente a mettere a fuoco la figura di Mattei ed è  un bel modello da raccontare ai giovani.”
All’incontro per i 50 anni dalla scomparsa del fondatore dell’ENI hanno partecipato anche il sindaco di Vasto Luciano Lapenna, il sindaco di Cupello Angelo Pollutri e i vertici del Rotary Club di Vasto che ha organizzato l’incontro.
“L’azienda – ha spiegato la dottoressa Nardi – oggi è molto cambiata, soprattutto nei rapporti con lo stato, che oggi detiene solo il 30% di capitale azionario, per il resto in mano ai privati, per cui se l’interesse di Mattei era quello di ottenere energia a prezzi bassi per gli italiani, quello dei dirigenti di oggi non può che essere quello della crescita del valore dell’azienda. Ma molto è rimasto dell’impostazione di Mattei: il modo di accettare le sfide, andando dove gli altri non vogliono andare, l’enorme importanza data all’innovazione e alla ricerca, e uno ‘stile’ nei rapporti con le popolazioni degli altri paesi che da sempre ci contraddistingue”.
“Nonostante il silenzio che per molto tempo ha oscurato la sua figura – ha concluso la dottoressa Nardi – ancora oggi in azienda Enrico Mattei è adorato. Come negli uffici pubblici ci sono i ritratti del presidente della Repubblica, in molti dei nostri ci sono ritratti di Enrico Mattei.”

n.l.

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts